Credevo in te (Parte 22a) di Grazia Bologna

118899

Per leggere la parte precedente clicca qui:

Credevo in te (Parte 21a) di Grazia Bologna

…Ecco sopraggiungere Luisella, dall’altra stanza, con aria affranta; si getta fra le braccia della madre e la stringe fortemente.

Anche Ilaria non riesce a fare a meno di piangere, e fra una lacrima e l’altra,  le presenta Ralph, il medico chirurgo, che si presta ad accompagnarle in aeroporto.

<<Ottima idea!>> sussurra la giovane donna, mentre col fazzoletto si asciuga gli occhi bagnati di lacrime…In un batter di ciglia, eccoli arrivare  in aeroporto.

Purtroppo si va di fretta…Il tempo è scaduto!

Ralph è molto imbarazzato, non vorrebbe mai staccarsi da Ilaria.

A quel punto, si rende conto che potrebbe rischiare di non rivederla, e  impulsivamente, senza troppo pensare, le chiede il numero del cellulare.
Ilaria trova nella sua borsetta un bigliettino da visita, lo poggia sulla mano dell’uomo, si solleva sulle punte dei piedi  e gli dà un bacio a stampo, sussurandogli nell’orecchio:

<<Grazie mio Angelo!>>…

Ralph rimane  basito…Nessuna donna, prima di lei, era riuscita ad emozionarlo con un semplice bacio.

Il suo sguardo si perde fin quando  le donne scompaiono alla sua vista e, frastornato, va via.

Da quel momento, Ilaria rimane il suo pensiero costante…non riesce a non pensarla.

Si nutre del ricordo dei dolci momenti  in cui ha potuto godere, nell’ammirarla, sebbene le circostanze siano state alquanto tristi.

Intanto le donne, sopraggiunte a destinazione, si recano subito in ospedale.

Renato è in gravi condizioni, purtroppo i medici non riescono a fare una diagnosi ben dettagliata.

L’uomo è privo di conoscenza, è entrato in coma.

E’ attaccato ad un respiratore artificiale senza il quale non riuscirebbe a sopravvivere.

La sua vita è attaccata ad un filo, i medici non si sbilanciano ma fanno capire che ha poche probabilità di superare la notte.

Intanto è sopraggiunta l’altra sorella, Marina, che si unisce a loro attendendo un miracolo che possa salvare il padre e comincia a pregare…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

Previous article“Silenzio…” di T. Nechita
Next articleUtopia: la nuova serie Amazon
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here