Per leggere la parte precedente clicca qui:

Credevo in te (Parte 17a) di Grazia Bologna

Ilaria e Jack sono talmente presi l’uno dall’altra, che non si accorgono dell’assenza di Luisella.

Chiacchierano, ridono e parlano delle loro esperienze lavorative nell’ambito cinematografico.

Luisella lo mette al corrente del film che aveva appena iniziato a girare “Vento di passione” in cui era la protagonista, e, ahimè, dopo una serie di crcostanze incresciose, ha dovuto interrompere.

Jack, senza esitare, in modo molto impulsivo, le proprone di lavorare per lui ed iniziare a girare il nuovo film che ha in programma “Le stagioni del cuore” dove la vede perfetta nel ruolo principale di Beatrice, una donna molto fragile che dopo varie intemperie della vita, incontrerà il grande amore.

Ilaria non è in grado di rispondere subito  e gli chiede del tempo per riflettere.

Naturalmente l’uomo accetta nella speranza di ricevere una risposta positiva.

Mentre sono presi dai loro discorsi, l’orologio a pendolo scocca la mezzanotte ed è proprio in quell’istante che si accorgono di essere soli e si chiedono che fine abbia fatto Luisella.

Entrambi sono mortificati ma Luisella è così dolce e comprensiva che avrà compreso sicuramente.

Jack, dopo vari convenevoli decide di congedarsi,  la saluta e va via rubandole un appuntamento, al parco, per il pomeriggio seguente.

Ilaria tentenna un pò, ma alla fine accetta volentieri.

La notte è già inoltrata…

La donna si ritira in camera, non volendo disturbare la figlia per darle la buonanotte, e con aria molto soddisfatta siede sul letto, pensando ai bei momenti trascorsi in compagnia di Jack.

Che strano,  si rende conto di non essere più triste, ma soprattutto di non avere più quell’angoscia che per giorni e giorni le comprimeva il petto.

Sembra quasi un miracolo, eppure è bastato così poco per risollevare il morale!

Quasi, quasi si sente un po’ in colpa per quel senso di gioia che la rende forte e sicura.

<<Ah l’amour!>> Esclama con aria compiaciuta e da sognatrice.

La notte passa in fretta e al mattino seguente il primo pensiero per Ilaria è di recarsi in camera di Luisella per scusarsi.

<<Ma scusarti di che?>> Risponde la ragazza.

<<Non ti vedevo così raggiante da tempo. Sembravate due piccioncini che amoreggiavano con lo sguardo. Sono contenta per te, mamma…Lo meriti!>>

Ilaria è felice e telefona alla figlia Marina per metterla al corrente dei fatti.

<<Tutto ciò è talmente così strano che sembra quasi di vivere in un film>> pensa  la donna compiaciuta.

La mattinata scorre veloce ed è già pomeriggio.

Luisella è già uscita, Ilaria si prepara per andare all’appuntamento con Jack.

Si prepara per farsi più bella e attraente possibile indossando un taglieur chiaro, indicato per trascorrere un pomeriggio al parco.

Non vuole fare tardi. Così esce qualche minuto prima per non affaticarsi durante il tragitto.

Arriva anticipatamente e, con grande sorpresa, Jack si trova, già lì, ad attenderla.

Non appena la vede da lontano,  le corre subito incontro e, anche lei, affretta il passo…

Nel giro di pochi secondi si ritrovano uno di fronte all’altra, colti da  un turbinio di emozioni,  e si  guardano con l’intensità di due innamorati che fremono per darsi un bacio…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui