Credevo in te (Parte 15a) di Grazia Bologna

114786

Per leggere la parte precedente clicca qui:

Credevo in te (Parte 14a) di Grazia Bologna

In quell’abbraccio Marina avverte la fragilità della madre… si sente spezzare il cuore!

Ha tanta voglia di proteggerla, vorrebbe consolarla,  addossarsi il peso della sua sofferenza, ma si sente impotente. L’unica cosa che riesce a fare è abbracciarla fortemente e carezzarle i capelli per trasmetterle il suo calore.

Ilaria si sente circondata da un senso di benessere che la rasserena.

La figlia la invita ad uscire dalla camera per andare in salotto a fare quattro chiacchiere.

Mamma e figlia siedono una di fronte all’altra e, dopo una lunga chiacchierata, Marina le consiglia  di raggiungere la sorella Luisella, all’estero.

Allontanarsi per un po’ le gioverà sicuramente, soprattutto per mettere in ordine  le proprie idee e decidere sul da farsi.

Senza nemmeno riflettere,  accetta la proposta della figlia e si mette subito in contatto con Luisella per avvertirla che la prossima settimana l’avrebbe raggiunta.

Luisella, accoglie piacevolmente la notizia della madre,  ed attende con ansia, il suo arrivo.

Trascorrono i giorni e la sera precedente alla sua  partenza, Renato rientra in casa, qualche ora prima del consueto.

Senza fiatare, si reca  direttamente nella camera della moglie, la quale si trova distesa, supina, sul letto e si getta addosso a lei, tentando di baciarla, mentre le sussurra svariate volte di perdonarlo.

Ilaria è frastornata…inizialmente lo evita spostando il viso, implorandolo di uscire, ma alla fine cede e finiscono col fare all’amore.

Dopo l’amplesso, subentra un disagio totale da parte di entrambi.

Da tempo non si sentiva amata in quel modo!

Sarebbe tentata di restare, non partire più, ma lo squillo del telefono interrompe quel magico momento.

Risponde Iris, dalla sala… molto impacciata avverte Renato che la Sig.ra Alma chiede di lui.

Un gelo improvviso attraversa l’esile corpo di Ilaria, la quale, istintivamente, si alza e si chiude in camera non permettendo più a Renato di rientrarvi.

Troppo delusa!!!

<<Come pretende di essere perdonato se ancora intrattiene rapporti con lei?>>…

Pensa disgustata.

Una domanda che le sorge spontanea e la invoglia maggiormente a partire.

Al mattino seguente la figlia Marina,  come d’accordo, alle ore 9,00 viene a prenderla per accompagnarla in aeroporto per fare il check in. Alcuni minuti di raccomandazioni, baci, abbracci e Ilaria si allontana con la sua valigia per prendere il volo.

Cosa le riserverà il futuro? Ancora è tutto da scoprire…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna
Previous articleSotto il sole di Riccione: su Netflix la commedia dei You Nuts
Next articleRipartenza Pallavolo? GO!
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here