Camomilla

552

Questa nuova rubrica si propone alcuni scopi fondamentali: invitare il lettore ogni settimana, in un testo volutamente semplice e chiaro, a scoprire i ricchi doni che la natura ci offre per la nostra salute e le sue mille erbe che alleviano ogni male.

Per introdurci oggi iniziamo con un erba molto nota ai più e di facile reperibilità : la camomilla.

CAMOMILLA

È un’ erba comune in tutta Italia e cresce sia in pianura che nelle zone montuose, specialmente nei luoghi incolti; fiorisce in primavera e in estate, e i suoi fiori sembrano piccole margheritine col capolino giallo.

Essi devono essere raccolti e mondati di petali e quindi fatti seccare.

Dalla camomilla si estrae in alcool, il camillolo, e un olio, l’azulene, che le conferisce il suo potere calmante.

Ma i suoi effetti medicinali sono sopratutto due: il primo, sedativo, è utile negli stadi di insonnia, di ipertensione e dolori reumatici; il secondo, digestivo, è indicato nei dolori provocati dall’infiammazione dell’intestino e in generale per facilitare la digestione.

Per finire: in impacchi può essere usata come calmante degli occhi arrossati o insofferenti alla luce.

Bruno Vergani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here