Ci sono leggi che regolamentano la vita sessuale?

152022

La legge nasce soprattutto per regolare i rapporti tra gli individui, tra individui e lo Stato e in definitiva per organizzare la società.

In tutte le comunità, la legge, dapprima si è ammantata di un dettame divino per poi passare alla totale creazione e gestione da parte dell’uomo.

Via via che la società ha avuto un cambiamento lo stesso è successo con la legge: pensate che un secolo fa di certo non si sarebbe neanche ipotizzato che potesse venire creata una legge sulla donazione degli organi, mentre per noi del ventunesimo secolo, viene tutto più naturale in virtù dei progressi della scienza.

Non pensavo però, che in alcuni Stati vi fossero delle leggi che regolamentano anche la nostra vita sessuale.

È pur vero che nei secoli passati l’autorità ecclesiastica abbia regolato anche i nostri costumi sessuali.

Nella Bibbia la fonte primaria della nostra organizzazione religiosa, i riferimenti alla vita sessuale, i precetti e i divieti che la regolavano sono innumerevoli, vi rimando ad esempio, senza dilungarmi nei particolari, ad Onan, o ai divieti come quello di non accostarsi ad una donna durante il ciclo mestruale, considerata impura in quel periodo.

Il Cristianesimo non considera alcuni precetti del Vecchio Testamento e non si intromette nel letto dei coniugi.

La Chiesa, successivamente avoca a sé il potere di gestire i nostri costumi sessuali e, in questo nostro secolo sembra che alcuni stati ne abbiano seguito le orme.

Stamattina mi trovavo nel bel mezzo del traffico della mia amata cittadina, quando, ascoltando la radio, i dj di Radio 2, hanno tirato fuori un discorso bizzarro e divertente su alcune leggi emanate in diversi stati americani e sui divieti e la regolamentazione dei costumi sessuali della loro popolazione.

È stato necessario che mi fermassi ad un angolo di strada, perché le risate hanno preso il sopravvento sull’attenzione alla guida, ma vi assicuro che dopo ciò che ho ascoltato e che vi riporto, chiunque avrebbe fatto la stessa cosa.

Pensate : nel Massachusetts è vietato fare l’amore con un clown di un rodeo, davanti a dei cavalli, ma dico io perché proprio un clown? E con un domatore si? Poi, sti cavalli proprio in quel momento fanno i guardoni?

Dico, scegliamo un posto diverso.

Già ad immaginare la scena io rido.

Nel Minnesota, è vietato sparare in aria nel momento culminante di un rapporto.

Ed io rido perchè immagino che prima di fare l’amore, mettono in tasca una pistola carica.

E poi immaginate di notte una città, sembrerebbe la notte di capodanno con fuochi e colpi di pistola.

Mah! Sempre in Minnesota invece, non può avere rapporti sessuali con la propria moglie chi ha l’alito che odora di aglio, cipolle o sardine: interessante che siano state espressamente indicate le tre sole eventualità in cui scatta il divieto, e chi usa aglio e cipolla ovunque?

La cosa mi lascia esterrefatto, eppure si tratta di leggi con tanto di sanzioni…

In alcune zone è vietato stendere ad asciugare biancheria intima nei pressi di un aeroporto, forse perchè si distrae il pilota… forse?

Vabbè, è necessario che ci siano leggi, ma arrivare a questo punto significa che siamo all’assurdo, e quello che è da considerare un incontro d’amore tra una coppia si trasforma in una bizzarra caricatura.

Rodolfo Bagnato

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Fisarmonica mon amour

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here