Ci sono storie che fanno sorridere e che fanno bene al cuore proprio come quella che sto per raccontare.

E’ la storia di una coppia, di nome Herman e Candelaria che nel 2000 hanno intrapreso un viaggio che doveva durare sei mesi, ma in realtà sono tornati dopo 17 anni e con quattro figli.

Erano partiti con l’intenzione di fare un viaggio indimenticabile e molto lungo, prima del loro matrimonio.

E possiamo affermare che indimenticabile di certo lo è stato.

Il viaggio è partito dal sud America e la loro intenzione era raggiungere il Nord, l’Alaska.

Così per non dover rimpiangere i bei tempi trascorsi spensierati, una volta aver messo su famiglia e avere altre responsabilità.

Durante il viaggio hanno vissuto tantissime avventure e hanno avuto un sacco di problemi, partendo dalla mancanza di denaro sufficiente a proseguire nelle varie tappe predisposte…

A Candelaria venne in mente la brillante idea di vendere i dipinti che realizzava per sè durante il viaggio.

E poiché i suoi quadri andarono a ruba perchè originali e molto belli, la coppia decise di finanziare il resto della vacanza con la vendita di oggetti e quadri da lei preparati.

Una volta raggiunta l’Alaska, cosa che successe dopo tre anni e non i sei mesi da loro preventivati, hanno continuato a girare tutto il Canada e gli Stati Uniti, poi sono tornati nel Centro America per visitare i luoghi che avevano tralasciato.

Dopo aver visitato tutto ciò che di bello e visitabile c’era, si sono imbarcati per l’Australia, e anche lì hanno girato in lungo e in largo.

Dopo aver trascorso diversi anni “on-the-road” a bordo di una vecchia Graham-Paige del 1928, hanno capito che era quella la vita che desideravano.

Così, tre anni dopo la partenza, hanno pensato che quello era il momento giusto per avere un figlio. Nel 2003 è nato il primo bambino.

E poi man mano il tempo e il viaggio andava avanti, gli altri tre.

La famiglia Zapp è composta da Herman, Candelaria e da quattro figli. Nessuno di loro è nato nello stesso Paese: Pampa è nato negli Stati Uniti, Tehue in Argentina, Paloma in Canada e Wallaby in Australia.

Ora si trovano in Europa, per la tappa finale del loro viaggio.

Quando avranno visitato anche il Vecchio Continente, torneranno in Argentina in pianta stabile. Forse.

Mollo tutto, prendo la macchina o il treno, o l’aereo e me ne vado.

Chi di noi non l’ha mai pensato, almeno una volta?

Se nella vita non sempre si può prendere una decisione del genere, il fascino dell’ignoto e dell’avventura rimane uno degli ingredienti migliori per la vita. Specie se il viaggio in questione si tiene negli spazi sterminati del Paese americano.

Se possiamo affrontare un viaggio di mesi solo con quello che portiamo nello zaino, allora quello che ne rimane fuori è tutto superfluo. Non è così anche la vita? Perché in fondo, non trasportiamo costantemente dei grossi bagagli sulle nostre spalle?”.

Questa coppia ha capito e dimostrato che la vita non deve essere fatta solo di sacrifici e di stress, ci ha mostrato che c’è sempre un’altra strada da percorrere e sopratutto hanno svelato quali siano i trucchi per percorrerla.

Dalla loro avventura durata 17 anni è nato un libro che consiglio di leggere: Acchiappa il tuo sogno.

Angela Amendola

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui