“A good person” su Sky una convincente Florence Pugh

223779

Allison (Florence Pugh) è una giovane donna che ha davanti un futuro radioso: ha un fidanzato meraviglioso, una carriera fiorente, una famiglia e degli amici che la sostengono.

Ma il suo mondo va in mille pezzi quando sopravvive ad un terribile incidente ed esce dalla clinica con una dipendenza da oppioidi e un dolore irrisolto.

Negli anni successivi, sarà l’improbabile amicizia che stringe con l’aspirante suocero (Morgan Freeman) a darle la possibilità di rimettersi in sesto e andare avanti con la sua vita.

Quarto film del regista e attore Zach Braff, “A GOOD PERSON” vede la partecipazione di uno straordinario cast che comprende la candidata all’ Oscar® Florence Pugh, attrice britannica tra le più entusiasmanti della sua generazione, Molly Shannon, Chinaza Uche, Celeste O’Connor e la leggenda della recitazione e premio Oscar® Morgan Freeman.

La fotografia è curata dal premio Oscar® Mauro Fiore.

Il tema del film, prodotto da Killer Films, Elevation Films, Zach Braff e Florence Pugh, è sulla perdita e sul fato, sulla sicurezza in se stessi e sulle seconde possibilità, sulla dipendenza, la caduta nell’abisso e la risalita.

Florence Pugh, (Il Prodigio), conferma le sue eccezionali dote di attrice versatile e dona grande credibilità ad un personaggio difficile e disturbante.

E’ proprio lei la cosa migliore di un film che promette bene  con un inizio trascinante e convincente ma che si perde poi nella seconda parte con una mancanza di approfondimento nell’evoluzione della storia e un troppo rapido risolversi degli eventi.

In streaming su Now TV.

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

“Come il mare in un bicchiere”. Noi e il dove siamo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here