WIM (Woman International Mete) Tour

211349

Concluso con gran successo, il WIM (Woman International Mete) Tour

Il WIM (Woman International Mete) Tour si è da poco concluso con gran successo e con energie rinnovate per un 2023 importante.

La Presidente Giorgia Butera ha incontrato in giro per l’Italia le donne che fanno parte dell’Organizzazione.

Durante il Tour svoltosi in cinque giorni tra  Venezia, Torino, Milano, Assago, Roma e Napoli è stata ufficializzata l’Agenda del nuovo anno, che sarà dedicata all’acqua del fiume, che scorre lenta, quieta, sa dove andare e confluisce in cose grandi.

Abbracci ideali a Venezia, con Ellen Broccolo di Cortina Express.

A Torino, l’incontro con la Fotografa Umanista Iraniana Marjan Moghaddam.

Insieme a Germana Zuffanti è stata calendarizzata una Mostra Fotografica itinerante riguardante l’Iran.

Due giorni intensi a Milano con Maryan Ismail, prima Imam donna liberale, dove si sono pianificati una serie di interventi  istituzionali e non.

Meeting di alto livello alla NielsenIQ presso il Centro Direzionale di Milafiori ad Assago per azioni di sostenibilità all’Organizzazione.

Convivialità la sera, insieme alle Donne di EWMD, su invito di Barbara Galli, presente anche l’avv. Francesca Ghidini.

Insieme all’Avvocato Ghidini, Mete Onlus prosegue il lavoro per ciò che concerne la Mozione in Parlamento sui viaggi esteri con finalità di abuso sessuale minorile e contestualmente il lavoro per la Costituzione in Parte Civile nel Procedimento Penale Saman Abbas, condotto dall’Avvocato Francesco Campagna.

A Roma, insieme a Silvia Amato Petragnani, Responsabile Comunicazione Visuale e Grafica, ci si è confrontate su Agenda 2023 in meeting online anche con Sofia Abad, linguista e traduttrice professionista, che  vive in Francia e fa parte del Team di Mete Onlus.

A Napoli, incontro straordinario con Angela Margiotta, Presidente Farmaciste Insieme, Raffaella Margiotta e Rosita Balzano.

Insieme hanno sviluppato, confrontandosi, il cammino della Campagna “Stop Sexting and Revenge Porn” all’interno delle Farmacie, e su altre attività come il prossimo incontro con il Comune di Limatola, il cui consiglio comunale ha  approvato all’unanimità la Mozione per aderire a “Woman’s Freedom Iran”.

Il Tour è iniziato da Gela e dalla Valle del Belice.

A Gela è stata incontrata una grande Donna, Golden Partner di Mete Onlus, Rosa Iudici della “Di Marca Service”.

Nella Valle del Belice, presente anche il Capo Ufficio Stampa Jana Cardinale insieme alla giornalista, poetessa e scrittrice italo-siriana Asmae Dachan, il Tour ha condotto una serie di conferenze sui Diritti Umani Femminili Nazionali ed Internazionali, accompagnandola nei giorni successivi a ritirare un riconoscimento speciale per il “Premio Letterario Nadia Toffa”.

E nei giorni precedenti la Butera e Sara Baresi, Direttore Generale OIDUR – Osservatorio Internazionale Diritti Umani e Ricerca, di cui è Presidente Giorgia Butera, sono intervenute in Conferenza al 41st UPR Session delle Nazioni Unite (Ginevra), affrontando tematiche internazionali, partendo dai respingimenti che avvengono in Algeria.

Inoltre hanno presentato il lavoro che viene svolto da entrambe in Italia.

“Mete Onlus” – afferma Giorgia Butera –  “è bellezza, forza, impegno, azioni e cultura dello sviluppo. E’ ciò, che si è sempre desiderato, ovvero, renderla una Comunità Internazionale”.

Vincenzo Fiore

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleUna nuova casa
Next articleLe infezioni del cavo orale più frequenti nei bambini
Sono Vincenzo Fiore, nato a Mariotto, borgo in provincia di Bari, il 10 dicembre 1948. Vivo tra Roma, dove risiedo, e Mariotto. Sposato con un figlio. Ho conseguito la maturità classica presso il liceo classico di Molfetta, mi sono laureato in Lettere Moderne presso l’Università di Bari con una tesi sullo scrittore peruviano, Carlos Castaneda. Dal 1982 sono iscritto all’Ordine dei Giornalisti, elenco Pubblicisti. Amo la Politica che mi ha visto fortemente e attivamente impegnato anche con incarichi nazionali, amo organizzare eventi, presentazioni di libri, estemporanee di pittura. Mi appassiona l’agricoltura e il mondo contadino. Amo stare tra la gente e con la gente, mi piace interpretare la realtà nelle sue profondità più nascoste. Amo definirmi uno degli ultimi romantici, che guarda “oltre” per cercare l’infinito e ricamare la speranza sulla tela del vivere, in quell’intreccio di passioni, profumi, gioie, dolori e ricordi che formano il tempo della vita. Nel novembre 2017 ho dato alle stampe la mia prima raccolta di pensieri, “inchiostro d’anima”; ho scritto alcune prefazioni e note critiche per libri di poesie. Sono socio di Accademia e scrivo per SCREPMagazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here