“Una folle passione” di Maria Cristina Adragna

123601

L’amore è anche questo: urgenza e forte bisogno dell’altro.

Desiderio sì, impellente necessità di naufragare ove alberghi una folle passione… 

UNA FOLLE PASSIONE

Annegami dentro,
come se fossi l’ultima
speranza per un naufrago moribondo .

Ti preservero’ dall’agonia
della mancanza di respiro.

Desidero ponderare
sentimento ed intelletto.
Non ambisco al sacro idillio
di averti ancora e con urgenza,
voglio solo essere amata come
ameresti l’ultimo treno che
fosse in grado di condurti
ovunque albegasse
una folle passione.

Scegli me, ti imploro con frenesia.
Le necessità lambiscono
l’impellenza che ho d’amarti ad oltranza.

Implode troppa vita dentro
il mio cuore saturo di tristezza:
accompagnami ovunque io
possa ammirare il sole.

E se non oso domandare
più di quanto mi sia concesso,
ti chiedo con ardore di
baciami piano, lentamente, senza fretta…
Fino a detenere le mie labbra
in un dolcissimo accenno di falso ostaggio.
Amami adagio, tanto da farmi male…
Fallo fortemente, fallo quando vuoi…
Interminatamente!

Previous articleFesta del Cinema di Roma: si apre con “Soul”
Next article“Il cielo in una stanza” di Laura Rizzo
Siciliana, nasco a Palermo e risiedo ad Alcamo. Nel 2002 conseguo la Maturità Classica e nel 2007 mi laureo in Psicologia presso l'Università di Palermo. Lavoro per diverso tempo presso centri per minori a rischio in qualità di componente dell'equipe psicopedagogica e sperimento l'insegnamento presso istituti di formazione per operatori di comunità. Da sempre mi dedico alla scrittura, imprescindibile esigenza di tutta una vita. Nel 2018 pubblico la mia prima raccolta di liriche dal titolo "Aliti inversi" e nel 2019 offro un contributo all'interno del volume "Donna sacra di Sicilia", con una poesia dal titolo "La Baronessa di Carini" e un articolo, scritti interamente in lingua siciliana. Amo anche la recitazione. Mi piace definire la poesia come "summa imprescindibile ed inscindibile di vissuti significativi e di emozioni graffianti, scaturente da un processo di attenta ricerca e di introspezione". Sono Socia di Accademia Edizioni ed Eventi e Blogger di SCREPmagazine.

2 COMMENTS

  1. L’abbraccio infinito è l’estremo senso dell’anima che parla nel silenzio della vita,molto bella la poesia che esprime questo nobile ed intimo carattere umano: ritengo la sua poesia di notevole spessore perche esprime la vita interiore nel suo senso e tratto psicologicamente singolare !
    Complimenti ! -, no sarei capace di tanta superlatività.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here