Un ultimo sguardo al 2023…

251685

Finisce un anno difficile … il 2023

Vediamo qualche anniversario: chi nasceva e chi ci lasciava…

15 Gennaio: 400 anni dalla nascita di Molière

11 Febbraio: 10 anni dalla morte di Whitney Houston

17 Maggio: 10 anni dalla morte di Donna Summer

15 Luglio: 25 anni dalla morte di Gianni Versace

4 Agosto: 60 anni dalla morte di Marilyn Monroe

25 Agosto: 10 anni dalla morte di Neil Armstrong

29 Agosto: 40 anni dalla morte di Ingrid Bergman

31 Agosto: 25 anni dalla morte di Diana, Princess of Wales

5 Settembre: 25 anni dalla morte di Madre Teresa di Calcutta

14 Settembre: 40 anni dalla morte di Grace Kelly

13 Ottobre: 200 anni dalla morte di Antonio Canova

8 Dicembre: 100 anni dalla nascita di Lucian Freud

24 Dicembre: 100 anni dalla nascita di Ava Gardner

27 Dicembre: 200 anni dalla nascita di Louis Pasteur

… e poi…

160° anniversario della nascita di Gabriele D’Annunzio. …

150 anni dalla morte di Alessandro Manzoni. …

120 anni dalla morte di Carlo Levi. …

100 anni dalla nascita di Don Milani. …

… e ancora…

28 Ottobre: 100 anni dalla Marcia su Roma a 140 anni dalla nascita di Mussolini…

La Fiat Uno compie 40 anni!

La Fiat Uno ha rappresentato l’ancora di salvezza per Fiat in una delle fasi più turbolente della sua storia, tra tensioni coi dipendenti e calo delle vendite.

Un modello talmente importante da occupare Cape Canaveral per la presentazione internazionale.

Disegnata da Giugiaro e presentata nel 1983, la city car è stata subito apprezzata in Europa, col premio di “Auto dell’Anno” vinto nel 1985.

Per anni simbolo del Lingotto è stata anche capace di emozionare gli appetiti più sportivi con la versione Turbo. Il suo successo è proseguito anche lontano dal Vecchio Continente, in Brasile, dove ha continuato ad essere prodotta e rinnovata costantemente fino al 2014.

1923-2023 … un anno intero per celebrare i primi 100 anni della Disney.

Lo scorso 16 ottobre 2023 la Disney ha festeggiato il suo 100° Anniversario dal giorno in cui Walt e suo fratello Roy presentarono al mondo intero la magia Disney per la prima volta.

Disney100 The Concert … un anno intero di musica e festeggiamenti, una tournée in Europa con la Hollywood Sound Orchestra sulle note delle musiche più iconiche della storia Disney.

Disney100 The Exhibition … una vera esperienza. Centinaia di straordinari pezzi di storia, tra cui oltre 250 disegni originali raramente esposti in altre occasioni, manufatti, costumi, oggetti di scena e altri cimeli.

Disney D100 Giochiamo … per celebrare 100 anni di personaggi, storie e avventure degli universi Disney, Pixar, Star Wars, Marvel e National Geographic.

E l’Appia Antica compie 2300 anni.

In Italia invece, “superpotenza del patrimonio storico, archeologico e architettonico“ la via Appia Antica, battezzata l’antica “superstrada” d’Europa, ha compiuto ben 2300 anni di storia peraltro ben portati a differenze di molte moderne autostrade sempre piene di eterni cantieri e di ponti crollati.

Intenzionalmente non ho voluto elencare guerre, omicidi, disastri ambientali, … ed io, confesso, gli anniversari non li amo neanche!

Spesso, almeno nella maggior parte dei casi, si tratta di notizie ed appuntamenti utili soprattutto per riempire i TG, le pagine dei giornali e per organizzare comitati celebrativi destinati a soddisfare narcisismo e voglia di visibilità di qualcuno.

Perciò, forse, non occorre ripartire dal ricordo dei settant’anni dalla morte di Croce perché non è solo di questo o di altri simili eventi che si può nutrire il futuro di una Nazione.

A mio avviso occorre un deciso rinnovamento della correlazione tra «capacità di pensare il nuovo e di ricreare con nuove idee e la capacità di protagonismo e di governo politico della comunità».

Per ridurre la distanza tra queste due dimensioni servono occhi che sanno vedere lontano, mani ferme, che sanno tenere dritta la barra e una nuova sintonia sociale fortemente collaborativa e attiva.

Da questa premessa io credo che la cosa migliore sarebbe dedicare l’intero 2024 ad un sano, attivo e partecipato rinnovamento culturale coinvolgendo in modo importante i giovani, quei giovani che, secondo una recente indagine, non sanno più scrivere “un testo lungo, documentato ed argomentato” vittime ormai di messaggi vocali ed emoticon su smartphone.

Semplice illusione?

Nel 2014, Quando fu nominato per la prima volta Ministro dei Beni Culturali e del Turismo, Dario Franceschini dichiarò: «Sono alla guida del più importante ministero economico italiano».

Una battuta efficace, che indicava un netto cambio di prospettiva: la cultura non più come spazio laterale rispetto all’economia, ma come uno dei motori del nostro Paese.

Mi piacerebbe che la medesima filosofia si imponesse nelle teste di tutti gli Italiani e specialmente dei più giovani.

Non “sepolcri” di reliquie e di rovine da imbrattare con amorose dediche, ma pensiero vivente che ci ricorda chi siamo stati e chi siamo ed evoca l’idea di una società che non vuole sopravvivere a se stessa, ma abita la memoria per inventare il proprio futuro sostenibile.

Strumento di sviluppo e di coesione, solo la cultura può renderci davvero cittadini consapevoli del valore del nostro patrimonio…in ogni angolo anche il più remoto del nostro Paese.

Ispirare sentimenti di appartenenza e di reciproco rispetto, favorire inclusione, pluralità, corresponsabilità come ricchezza e non pericolo.

Alimentare un ritrovato e responsabile spirito identitario, senso delle radici, coscienza civile, consapevolezza di appartenere a una comunità unica e avere la fortuna di abitare luoghi unici.

Per raggiungere questi obiettivi, occorrerà andare “oltre la politica culturale calata dall’alto” per porre le basi di una “diversa e partecipata politica della cultura” fatta dal basso, dagli studenti nelle scuole, da ogni cittadino che ha il dovere di studiare, condividere, partecipare, valorizzare, comunicare e quando serve, anche rimproverare chi riempie di “spazzatura non solo le nostre vie ma anche le nostre teste”.

Cultura è conoscenza, la conoscenza è rispetto, il rispetto è pace.

E questo è lo spirito di Accademia Edizioni ed Eventi e di ScrepMagazine e lo sarà sempre più nel 2024! AUGURI DI UN FELICE ANNO NUOVO … INSIEME A NOI!

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here