“Ti ho trovato fra le stelle”

107974

“Ti ho trovato fra le stelle” è un libro di genere young adult, pubblicato nel 2018 dalla Giunti. L’autrice, Francesca Zappia, ha 24 anni, è americana e vive a Indianopolis.

Quando scrive, le piace dare un volto ai suoi personaggi disegnandoli. Negli Stati Uniti, la sua voce profonda e potente ha raccolto moltissimi consensi di pubblico e critica, attirando anche l’attenzione di John Green, suo concittadino. Francesca è attivissima sui social, scrive e pubblica regolarmente su Tumblr, Wattpad e Twitter.

Nel mondo reale, Eliza Mirk è una ragazza timida e solitaria, la strana della scuola. Online, è Lady Constellation, autrice anonima di un webcomic seguito da milioni di follower. Il computer è la sua tana da Bianconiglio, internet è il suo paese delle meraviglie…Eliza è felice così, la sua web community la fa sentire amata e parte di qualcosa di importante, il mondo reale non le interessa. Poi a scuola arriva Wallace, un ragazzo che scrive fanfiction e non parla con nessuno, ma decide di aprirsi proprio con lei. Insieme a Wallace, Eliza scopre che anche la vita offline vada la pena di essere vissuta. Ma quando accidentalmente la sua identità segreta di Lady Constellation viene svelata al mondo, tutte le sue certezze –online e offline- vanno in frantumi.

Wallace si copre gli occhi con le mani. Quanto sarebbe facile adesso chinarmi su di lui e dargli un bacio…ma non mi pare il momento adatto. Che magari non arriverà mai. Non arriverà mai perché io sono Eliza Mirk, campionessa nell’evitare la vita e tutte le sue conseguenze. Com’è possibile desiderare così tanto una cosa e allo stesso tempo sentirsi paralizzati al solo pensiero di averla?

Questo libro è stato davvero molto carino e semplice, ma allo stesso tempo delicato e piacevole. L’autrice scrive molto bene e consente facilmente al lettore di immedesimarsi nella protagonista, una ragazza quasi asociale che vive soltanto per il suo webcomic, conosciutissimo anche nella città in cui vive. Ho apprezzato tanto i disegni riguardanti la storia di Eliza inseriti fra le pagine e anche come abbia capito che la vita online non deve essere tutto per lei, poiché anche il mondo reale è un posto da scoprire e vivere.

Wallace, invece, è un ragazzo molto timido che non proferisce mai parola, infatti inizialmente “parla” con la ragazza tramite bigliettini e sta spesso da solo a scrivere fanfiction sul fumetto di Eliza: “Il mare dei mostri”.

Lei adora chattare con i suoi due amici che ha conosciuto su internet e che non ha mai incontrato, ma che si sono dimostrati gentili e pronti ad aiutarsi e supportarsi fra loro nonostante ci sia lo schermo a separarli. Il mondo di Eliza, però, sembra crollare e frantumarsi appena tutti scoprono la sua identità digitale: chi prima non la degnava di uno sguardo, ora non smette di parlarle e fare domande; prima i genitori continuavano a starle addosso, pronti a lamentarsi per ogni cosa, senza lasciarle un attimo di pace a causa del suo stile di vita ma, fortunatamente, hanno capito il loro errore, decidendo così di passare più tempo con lei.

Wallace, in fine, è stato molto dolce ad aiutarla a superare i suoi attacchi di panico, a farle conoscere i suoi amici nerd e a permetterle di trascorrere il tempo in modo diverso, affinché non si nascondesse più da quel mondo (o meglio quel mare) fatto mostri che avrebbe dovuto sconfiggere per dare un adeguato lieto fine alla sua vita e alla storia che ha creato.

Giusi Talarico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here