Per leggere la puntata precedente fare click sulla FOTO

Te ed Io come sorelle gemelle – (Parte 7a)

Siedono al tavolo ed Antoine invita il cameriere a portare il solito.

<<Il solito?>> Pensa Nathalie.

Ecco tempestivo il servizio al tavolo….”Ostriche e champagne”…

<<Accidenti che libidine!>> Le ostriche accompagnate dallo champagne, solitamente hanno effetto afrodisiaco.

<<Ma che intenzioni ha costui>> pensa preoccupata la donna.

Inebriandosi di ostriche e champagne, Antoine comincia a parlare con Nathalie spiegandole il lavoro che dovrebbe svolgere.

Le propone di fare l’ “Entreneuse” ovvero, l’Intrattenitrice di uomini, nei locali notturni.

La donna rimane impietrita. Lo guarda sbigottita ed egli prendendole delicatamente la mano, la tranquillizza dicendole che non deve temere nulla.

Sarebbe controllata da qualcuno, a distanza,  e coloro che dovrebbe intrattenere, sono uomini di un certo livello, ma soprattutto ricchi e generosi.

Nathalie, presa dallo sconforto, si alza di scatto, gli versa lo champagne in viso e fugge via.

<<Ma come gli è venuto in mente di proporle una cosa del genere? Per chi l’ha scambiata?>>.

Antoine, malgrado abbia gli occhi addosso, di tutti, prende il tovagliolo per asciugare il viso e subito dopo la segue, ma  Nathalie affretta il passo, comincia a correre, a correre…Ferma un taxi e si fa accompagnare a casa.

E’ sfinita…Che grande delusione!!!

Quella notte Nathalie non riesce a prendere sonno. Quell’uomo l’ha sconvolta…ma più di tutte la proposta di lavoro, indecente.

Malgrado ciò, le viene alla mente la cifra che Antoine le aveva proposto per svolgere quel lavoro…Una cifra molto elevata che nel giro di poco tempo, le avrebbe dato la possibilità di trasferirsi in un’altra città, in un appartamento lussuoso, dove vivere agiatamente e fare la gran dama.

Trascorre la notte in bianco e quel pensiero la tormenta notte e giorno.

Purtroppo i mesi scorrono inesorabilmente e nella vita di Nathalie non accade nulla di interessante.

Si mantiene a stento con i pochi spiccioli che guadagna, facendo dei lavoretti quà e là.

<<Basta…Non ce la faccio più!!!>> urla disperatamente, una mattina, in cui riceve un avviso di sfratto per mancato pagamento.

Come fare? Come risolvere il problema?

Presa dalla disperazione, non avendo via d’uscita, le balena un’idea.

Esce di corsa, da casa, e si reca in un negozio di parrucche. Ne acquista una di colore nero corvino con riflessi sul mogano, molto diverso dei suoi capelli naturali; acquista delle lentine a contatto di colore azzurro intenso e si avvia verso casa, frettolosamente.

Inizia a fare le prove del trucco e cambia fisionomia…Sembra tutt’altra persona!

Cosa bolle in pentola? Quali intenzioni ha?

E’ tutto da scoprire…

C O N T I N U A

Grazia Bologna

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui