Siamo solo un attimo, il nuovo brano di Fragile

187650

Siamo solo un attimo è il nuovo singolo del cantautore calabrese Fragile disponibile dal 3 dicembre 2021. Ecco il link Spotify:
https://open.spotify.com/track/0wyb8x7cX9f1KHMCg08UN5?si=bde088df0a8a4f

“Siamo solo un Attimo” è il nuovo singolo del cantautore calabrese Fragile, nome d’arte di Gennaro Nicolazzo.
Il brano nasce in un momento di forte solitudine interiore e parla di una ricerca introspettiva: sentirsi incompresi dalla società, i giudizi maligni delle persone e tutto ciò che può portare una persona ad avere pensieri negativi ed allontanarsi dalla realtà.

“Dovremmo concentrarci di più su noi stessi, riflettere realmente su
ciò che è giusto e non, essere determinati a inseguire ciò in cui
crediamo davvero senza la paura di un giudizio, poiché la vita è
troppo breve per dare retta a chi abbiamo intorno ed è esattamente da questo che
prende nome il brano” …

… racconta Fragile sul significato della canzone.

Scritta da Fragile e prodotta e registrata da RickFreak presso l’Iperuranio Studio di Roma, Siamo solo un attimo è disponibile in streaming e download su tutti gli store digitali dal 3 dicembre e sarà accompagnata dal videoclip ufficiale sul canale YouTube dell’artista ed altre iniziative che verranno comunicate attraverso i suoi canali social.

Siamo Solo Un Attimo

“Ho imparato che la vita è una sola e per questo dovremmo soffermarci a riflettere
prima di agire, di passare notti svegli a piangere perché purtroppo indietro non si
torna e noi siamo solo un attimo.”

Siamo incompresi perché siamo ribelli,
Incompresi dalla gente che ci vede
E ci giudica ignara di tutto
Senza mai saper ascoltare
Ma a che servono le regole
A delle anime così incomplete
Affogate dentro un mondo triste
Che voi altri distruggete
Siamo persone prima che uomini
Nessuno può giudicarci
Tutto come uno specchio
Riflette ad ogni
Cerco il controllo di me stesso, ma non so che cosa fare,
Una consapevolezza che a volte può fare male
E mi ritrovo qui da solo con un peso dentro il petto
E quest’anima nera che nasconde ogni difetto.
Resto avvolto da pensieri che mi opprimono,
Quei vuoti e quei silenzi che quando son solo mi affliggono
Fisso il soffitto per cercare un equilibrio
Ma quando mi guardo allo specchio io non vedo più me stesso
E non trovo più il coraggio di parlare
Sembra facile agli altri dire resta lì e non ci pensare
Ma uno come me che tiene tutto dentro
e vive cercando di godersi il momento
Finché arriva la fine di ogni mio pensiero
Corro sempre più forte ma io vedo tutto nero
Non riesco a capire se al mondo esisto per davvero
O sono solo un uomo che vede tutto in bianco e nero
E intanto resto qui a scrivere di me
spero un giorno capirete anche voi il perché.
Quando vi sentirete soli a questo mondo
Senza nessuno intorno che vi sia conforto
Cerco il controllo di me stesso, ma non so che cosa fare,
Una consapevolezza che a volte può fare male
E mi ritrovo qui da solo con un peso dentro il petto
E quest’anima nera che nasconde ogni difetto.

Fragile, all’anagrafe Gennaro Nicolazzo, nasce a Lamezia Terme in provincia di Catanzaro, il 7 Gennaio del 1999.
Fin da piccolo ha la passione per la musica ed inizia a cantare all’età di otto anni e prosegue il suo percorso da autodidatta.

A 16 anni scrive la sua prima canzone dal titolo “Vado sempre avanti”, ispirata ad un episodio di bullismo subito: la musica è
stata la valvola di sfogo per superare quanto accaduto.

Nel corso del tempo, nonostante il lavoro come barman, non accantona mai il sogno di fare musica, continuando a scrivere, partecipando alle selezioni di X Factor ed Amici e frequentando il Music Camp nel CET di Mogol.

Dopo “Vado sempre avanti”, continua la produzione di inediti come “Nonostante tutto”, “Guardati” e l’ultimo singolo “Siamo solo un attimo” che anticipa l’uscita del suo primo album.

Le tematiche principali dei suoi testi sono la denuncia della violenza della società e della vita nelle sue diverse forme, la determinazione nel rialzarsi dopo esperienze negative e la presa di coscienza di noi stessi durante il nostro vissuto.

I suoi testi sono espressione della sua personale esperienza, con un tono che si rivolge ad un pubblico tanto di giovani quanto di adulti.

“Penso che la musica, per noi adolescenti soprattutto, sia un grande valore perché
attraverso essa riusciamo a comunicare le nostre emozioni e paure: ci rende liberi e
non ci fa sentire soli. Attraverso i miei testi racconto tutto ciò, in una costante ricerca
di me stesso attraverso viaggi introspettivi. Cerco di comunicare agli ascoltatori che
non sono soli e che nonostante le grandi difficoltà che la vita ci mette davanti,
emotive od economiche che siano, non dobbiamo mai abbatterci ma continuare a
lottare ed andare avanti.”

Angela Amendola

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here