Conte dice : Questo matrimonio non si deve fare!!!

122786

Non era stato ancora reso noto ma già da diverse ore si conoscevano in anticipo i contenuti del nuovo Dpcm del Governo.

Tra notizie fake e mezze verità, assistiamo impotenti a limitazioni della nostra libertà personale e ad imposizioni di divieti che ci fanno tornare indietro nel tempo.

Le nuove limitazioni imposte si concretizzano in ulteriori misure restrittive paragonabili a quelle dei regimi dittatoriali.

Tutti i regimi dittatoriali hanno vietato l’aggregazione tra persone, tanto che in alcuni casi la previsione massima di componenti non poteva essere maggiore di tre.

La stessa cosa sta avvenendo ora durante l’emergenza sanitaria per il covid 19.

Le adunanze di più persone possono essere sciolte anche nell’alveo familiare, dove le forze di polizia possono introdursi a seguito di “spionaggio” da denunce di vicini.

Quindi, amici miei, per quest’anno scordiamoci le feste con parenti e amici tutti insieme appassionatamente.

D’ora in poi, festeggiare a casa propria invitando a cena più persone, è diventato reato.

Giuseppe Conte ha deciso di allungare lo stato di emergenza per il coronavirus fino al 31 gennaio 2021.

Una scelta obbligata certo, considerando che i casi di positivi al covid 19, stanno salendo in maniera importante.

Ma non tutti sono d’accordo con la proroga.

È come il gioco dell’oca, si ritorna al punto di partenza di otto mesi fa, con nuovi Dpcm e nuove restrizioni delle libertà personali.

Molti, tra cui esimi medici e professori, affermano che stiamo scivolando lentamente verso una dittatura sanitaria che ha il solo scopo di mantenere in vita un governo che sta portando il paese al collasso.

Ma le nuove disposizioni ci saranno anche per matrimoni e funerali.

Si pensa addirittura a un limite di invitati che andrebbe dalle 10 alle 30 persone.

Quel che è certo è che sarà disposto un tetto massimo di partecipanti a feste private, raduni in famiglia, compleanni, lauree.

Per gli incontri in casa, pranzi, cene e riunioni potrebbe scattare un limite massimo di 6 persone.

Inoltre occorrerà comunque mantenere una distanza minima di almeno un metro tra i commensali e tenere la mascherina su bocca e naso quando si è in compagnia di non conviventi e abbassarla solo per le necessità, come mangiare o bere.

Come ha spiegato il ministro Speranza il 75% dei contagi avviene proprio durante questi momenti di ritrovo.

E naturalmente nelle feste sono vietati i buffet, i balli, è obbligatorio rispettare il distanziamento di almeno un metro tra gli invitati.

Tutto questo è stato deciso dopo un focolaio a un ricevimento di nozze a Monte di Procida dove erano invitate 200 persone.

Proprio il matrimonio ha fatto scattare un mini-lockdown, nelle ultime ore a Monte di Procida si sono registrati 13 casi positivi, e tutti legati al matrimonio.

Puoi avere progetti ambiziosi, costruire sogni scintillanti, ma…il giorno in cui ti sposi, rimane per quasi tutte le ragazze l’aspirazione più grande.

Perché si sa, l’amore quando arriva ti sconvolge come uno tsunami. Tutto viene pianificato per tempo, si comincia un anno prima, è tutto un susseguirsi di chiese visitate, location , visite negli atelier per l’abito da indossare, profumi odorosi dal fioraio, bomboniere ecc…

Sarà troppo?

O è sempre troppo poco?

Domanda che ogni donna si fa. Difficile dirlo, ogni donna per quanto risulti moderna, agguerrita, aspetta quel giorno per dispensare sorrisi, gioia, al mondo intero.

E si può essere alta, bassa, longilinea o formosa, tutto passa in secondo piano perchè la sposa rivendica il suo red carpet alla stregua di una diva a Venezia, e non ci rinuncerebbe per nulla al mondo.

Questo è il quadro che contraddistingue i sogni della maggior parte delle donne che ancora credono nel matrimonio e lo considerano il vero simbolo di unione tra due persone.

Sin dai primi anni infatti, la donna pensa e ripensa a questo evento nel quale il suo Sì avrà sfumature di un sogno.

A desiderare una cerimonia da principessa, concorrono le fiabe che ogni bambina legge durante la sua infanzia.

Le bambine crescono e mantengono il loro ideale di nozze, lasciandosi travolgere dal forte significato che trasmettono. Tutto fino al nove marzo 2020…

Ma in questo momento così delicato che stiamo vivendo, gli sposi con un pó di pazienza possono scegliere una nuova data post emergenza sanitaria, per prepararsi nel migliore dei modi a celebrare il momento del Sì, circondati dai sorrisi e dalla gioia di tutti i cari, perché una data può essere cambiata, posticipata, ma le persone sono insostituibili e non è edificante non averle vicine il giorno del proprio matrimonio.

Angela Amendola

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here