Napoli si unisce con la canzone “Abbracciame “di Andrea Sannino

109375

In questi giorni di quarantena forzata, tutta l’Italia vorrebbe unirsi in un’abbraccio.

Siamo certi che tutto finirà presto e sconfiggeremo il male stando uniti.

Ma come possiamo sentirci vicini se dobbiamo stare chiusi in casa?

Le strade di Napoli e non solo, sono deserte, che tristezza vederla così, sembra che i napoletani l’abbiano abbandonata.

Ma ecco che la musica ci conforta; è l’unico modo per sentirci vicini, anche se siamo distanti.

Ecco che Napoli si tiene unita con la canzone di Andera Sannino “Abbracciame”.

Allora i balconi si spalancano e tutti si affacciano cantando.

Siamo felici e ci salutiamo da lontano commossi, così ci diamo coraggio gli uni con gli altri.

Per ora questo è l’unico modo per per sentirci vicini e stringerci in un’abbraccio, con la speranza che tutto finisca presto e di poterci stringere tutti in un’abbraccio

Abbracciame (Andrea Sannino)

Finalmente stasera sto ‘ccà nzieme a te

E nisciune po’ sentere

So’ nù poco scurnuse e ‘sti ccose tu ossaje

Nun sò buono a le ‘ffa’

Chi nun tene curaggio ‘int à vita

Nù suonne ò po’ sulo perdere

E pirciò si stai ‘ccà l”e capite

Ca o’ suonne mio si tu

Me song nammurate e te

So’ pazzo ‘e te, so’ pazzo ‘e te

Stai redenno e te fai ‘cchiù vicino

Me vase primmo tu

E allora sì, abbracciame cchiù forte

Pecchè po’ chi se ne fott

Si tutto ‘o tiempo ca è passato è tiempo perzo

O si dimane nun esiste niente cchiù

Abbraccieme stanotte, nun me voglio arricurdà

E tutte ‘e vote ca t’aggie sunnate

Ca me scetave ma nun stive ‘ccà

Quanti cose se pensano a vote primm’ ‘e putè di

Te voglio bene

Ce fa’ quasi paura a’penza

Ca te può ‘nnammura

Accussi dint’ a’ n’attimo

Comm è bell a’cantà na canzone pe’ tte

Mentre ‘e mane se cercano

E si sbaglio ‘e parole nun succede niente

Te guarde, e e’torno a ‘nventà

Me songo nammurate e te, so’ pazzo ‘e te

So’ pazzo ‘e te

Stai rerenno e te fai ‘cchiù vicin

Me vase primmo tu

E allora sì, abbracciame cchiù forte

Pecchè po’ chi se ne fotte

Si tutto ‘o tiempo ca è passato è tiempo perzo

O si dimane nun esiste niente cchiù

Abbraccieme stanotte

Nun me voglio arricurdà

E tutte ‘e vote ca t’aggie sunnate

Ca me scetave ma nun stive ‘ccà

Abbraccieme stanotte

Nun me voglio arricurdà

E tutte ‘e vote ca me so sbagliate

Quanne parlavo dà  felicità 

TRADUZIONE

Finalmente stasera sto qua insieme a me
e nessuno può sentire
Ho un po’ di vergogna e queste cose tu le sai,
non sono capace a farle
chi non ha coraggio nella vita
un sogno lo può solo perdere
e perciò se stai qua l’hai capito
che il sogno mio sei tu
mi sono innamorato di te
sono pazzo di te, sono pazzo di te!
stai ridendo e ti fai più vicino
ma baciami prima tu
e allora si, abbracciami più forte,
perché poi chi se ne importa
se tutto il tempo che è passato è tempo perso
o se domani non esiste niente più
abbracciami stanotte, non voglio ricordarmi
di tutte le volte che ti ho sognato
che mi svegliavo ma non stavi qua
quante cose si pensano a volte prima di poter dire
ti voglio bene
ci fa quasi paura a pensare
che ti puoi innamorare
così in un attimo
come è bello a cantare una canzone per te,
mentre le mani si cercano
e se sbaglio le parole non succede niente
ti guardo, e torno ad inventarle
mi sono innamorato di te, sono pazzo di te,
sono pazzo di te!
stai ridendo e ti fai più vicino
mi baci prima tu
e allora si, abbracciami più forte,
perché poi chi se ne importa
se tutto il tempo che è passato è tempo perso
o se domani non esiste niente più
abbracciami stanotte,
non mi voglio ricordare
di tutte le volte che ti ho sognato
che mi svegliavo ma non stavi qua
abbracciami stanotte
non mi voglio ricordare
di tu le volte che mi sono sbagliato
quando parlavo della felicità…

Ecco il video della canzone:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here