Michele Affidato e “Arte e Cultura,Vibook”

221685

Il maestro orafo Michele Affidato sta realizzando proprio in questi giorni i doni del premio “Arte e Cultura, Vibook” un concorso indetto ed organizzato dall’Associazione Fior di Loto per promuovere l’arte, e gli artisti.

Le opere del maestro Affidato evidenziano ancora di più l’importante progetto attuato dall’associazione culturale Fior di Loto, quello di diffondere e far proliferare l’ingegno e la creatività, sottolineando la stima verso chi fa arte e porta un messaggio di pace e speranza tenendo sempre nel cuore le tradizioni del passato.

La presidente dell’associazione “Fior di Loto” Sonia Demurtas, ha voluto in questo modo sottolineare la sua “mission”, evidenziando l’impegno profuso per diffondere la cultura del territorio e le sue radici e divulgare la conoscenza artistica ed artigianale del nostro paese attraverso mostre, concorsi di pittura e poesia, ampliando i contatti fra le persone, e le associazioni affinché si possa trasmettere l’amore per l’arte come un bene per la persona e come valore sociale.

L’associazione Fior di loto ha organizzato oltre al Concorso, una mostra che si terrà a Palazzo Gagliardi. Lo storico edificio vibonese, ospiterà un’ esposizione di sculture, dipinti, e opere d’arte con letture di poesie e premiazioni. Il 12 maggio alle ore 10 ci sarà il taglio del nastro con la presentazione del volume Artisti e Poeti del terzo millennio, un libro interamente a colori con recensioni di opere d’arte interamente curato dalla Demurtas.

Gli artisti che hanno dato lustro e spessore al libro sono: Antonio Affidato, Cosimo Allera, Pierangela Bilotta, Morena Condò, Monica Mazzaccaro, Paquale Terracciano, Nicoletta Bertoncini, Mariagrazia Papagno, Eleonora Laganà, Augusto Arrotta, Gaetana Marino, Tonino Gaudioso, Mariella Costa, Pino Indrieri, Enzo Liguori, Emma Bitri, Grazia Varone, Marianna Nadile, Rocco Elia, Gregorio Procopio, Rocco Regina, Luciano Tigani, Ornella Cicuto, Fabio Mascaro, Leonardo Cristofaro, Domenico Virdò, Francesco Naccari, Fulvio Cicuto, Nino Romano, Mara Cicuto, Annamaria Massa, Ketty La Rosa, Cristina Corso, Lena Emanuele, Mirko Capponi, Carmela Mafrica, Roky Marchese, Giuseppe Gattuso, Ugo Rosanò, Samedea Salvatore, Caterina Rizzo, Francesco Saverio Capria, Sergio Camellini, Carmela Costanzo, Maria Luigia Unida, Antonio Franzè, Rosita Panetta, Monica Colombaro, Francesco Antonio Solano, Anna Callipo, Annunziata Mazzeo, Mimma Febbraro, Ornella Paglialonga. Il 13 maggio ci sarà una premiazione di alcuni poeti, pittori e scultori che hanno partecipato al “Premio” in questa occasione sarà presentato il volume di poesie di Antonio Franzè intitolato “Sul sentiero dei sogni” la copertina del volume è stata realizzata con l’immagine di un dipinto di Cristina Corso.

Scopo di questo simposio d’arte è far conoscere in Calabria e nel nostro bel paese le doti di artisti che hanno fatto dell’arte la loro vita, con dedizione e con passione.

Previous articleScandali a corte
Next articlePensieri in libertà
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here