‘La vita invisibile di Euridice Gusmao’ una storia di sorellanza

216445

Di Karim Ainouz. Con Carol Duarte, Julia Stocker. (Brasile 2018)

Rio De Janeiro 1950. Euridice e Guida sono due sorelle molto legate e complici. Una grande affinità le unisce e non condividono i forti ideali conservatori della famiglia con cui vivono. Si sentono frustrate da una quotidianità soffocante ma hanno grandi piccoli sogni: Guida ambisce a trovare l’amore vero, Euridice sogna di diventare una grande pianista. Il padre decide un giorno di separarle e questo segna in loro un momento di cambiamento; pur lontane non smetteranno però di sperare di potersi riunire un giorno.

Dal romanzo di Martha Batalha, Euridice Gusmao che sognava la rivoluzione,  il film di Karim Ainouz è una storia di sorellanza davvero forte; al centro due donne allontanate dal fato e da una società maschilista prevaricatrice.

Vincitore a Cannes 2019 nella sezione Un certain regard, il film si rifà a tanto di Almodovar per la figura femminile che lotta contro l’indifferenza dei pregiudizi sessisti ed è un’indagine dentro una famiglia patriarcale dove le donne non hanno spazio e devono lottare ogni giorno per conquistare identità e indipendenza.

La trama parte dagli anni 50 e getta lo sguardo su un importante momento storico di passaggio, fino ad arrivare ad un oggi ancora accecato da posizioni antiquate e maschiliste della cultura sociale brasiliana.

La storia delle due sorelle viene raccontata con non troppa partecipazione sentimentale, quasi lasciando un voluto distacco, perché concentrata sul rigido messaggio politico e anche là dove si spinge in momenti di intimità risulta agre e malinconicamente freddo.

Tutto questo è supportato da due interpreti brave e convincenti e da un assetto tecnico davvero efficace: luci soffuse e montaggio in stile quasi documentaristico a tratti.

Bravissima anche Fernanda Montenegro (Central do Brasil) che interpreta un piccolo ma incisivo ruolo:  straordinaria in un finale che ci conduce ad una catarsi collettiva, ma senza pietismo gratuito.

Su Chili in streaming

Sandra Orlando

Còlicca il link qui sotto per leggere il mio articolo perecedente.

‘Mare fuori’ tra luci e ombre un successo tutto italiano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here