La felicità sottile

125494

Felicità sottile,
invisibile filo d’oro che scende sul viso,
adorna il sorriso nel giallo di sole
e di foglie di un autunno che scalda,
accarezza, e avvolge.

Non lega alla sorte i ricordi,
è la gioia di chi nulla possiede,
un passato che s’è perso nei nascondigli della memoria,
e amori che resteranno per sempre nei meandri del cuore.

Emanuela Lola Qose

Un deja vu

Previous articleLa parmigiana di patate
Next articleMario Draghi, il “Signor altrove”
Mi chiamo Emanuela Qose, sono nata a Durazzo cinquanta anni fa, da una famiglia di minatori. Se avessi potuto, avrei scelto altro. Anche se non mi è mancato il cibo, né i vestiti, mi è mancata la leggerezza dell’infanzia, l’inquietudine dell’adolescenza, la libertà di una giovane donna di poter scegliere l’uomo da amare. Amo la poesia da sempre e amo anche narrare perchè la prosa mi diverte, mi dà la possibilità di vivere tante vite, essere tante personalità. Sono una donna sincera, selvatica, concupiscente. Amo il rosso scarlatto e il mio brano preferito è Natural Woman di Aretha Franklin...

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here