Jack O’Lantern

155728

Ci stiamo avvicinando al 31 ottobre, la festa di Halloween.

Ed io non posso fare altro che menzionare la regina di questo periodo, la zucca.

La zucca è da sempre il simbolo di Halloween, tradizione nata in America, ma che si è diffusa velocemente in tutto il mondo.

Viene utilizzata per creare la lanterna, che il 31 ottobre viene esposta fuori casa per catturare gli spiriti malvagi.

Nei paesi anglosassoni, la zucca viene chiamata Jack O’Lantern. Secondo la leggenda, Jack era un fabbro che aveva la brutta abitudine di bere e non era di certo un uomo buono e cordiale, anzi, tutto l’opposto.

Proprio il 31 ottobre, mentre si stava recando al bar come al solito, fece un incontro ravvicinato con il diavolo in persona, il quale voleva impossessarsi della sua anima.

Preso dal panico, Jack chiese al diavolo di poter bere un ultimo bicchiere di alcool, ed essendo sprovvisto di soldi gli chiese di trasformarsi in moneta.

Così Jack conserva la moneta in tasca, accanto ad una croce d’argento che impedisce al demonio di riprendere la sua originale forma.

Susseguirono una serie di scommesse e promesse non mantenute da Jack, il quale, dopo essere morto, non solo non venne ammesso in Paradiso essendo stato un peccatore, ma gli venne negato anche l’accesso all’Inferno, anche il diavolo si rifiutò di averlo con sé.

Così Jack fu costretto a rimanere nel limbo oscuro per sempre, munito solo di un fuoco per potersi muovere al buio, e per non farlo spegnere decise di riporlo in una rapa svuotata, trasformandola in lanterna.

Come abbiamo notato, la storia originale parla di una rapa e non di una zucca.

Per cui, com’è avvenuta la sostituzione e perché?

Nel 1845 l’Irlanda fu colpita da una carestia che obbligò gli Irlandesi a trasferirsi in America.

Nonostante lo spostamento, gli irlandesi non rinunciarono alle loro tradizioni e dato che erano sprovvisti di rape, le sostituirono con le zucche.

Da quel momento il simbolo per eccellenza di Halloween fu proprio la zucca.

Chi ha reso spaventosa una zucca in queste ricorrenze? Avete l’usanza di festeggiare?

Giulia Trio

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here