Il mistero di Villa Fortuna (Parte 26)

127121

Per leggere la puntata precedente clikka sull’immagine qui sotto:

Il mistero di Villa Fortuna (Parte 25)

…Un brivido di freddo attraversa la sua schiena…

Paura? Si proprio così…Si prospetta una notte alquanto turbolenta.

Il volto di  Loretta è cupo e anche lo sguardo è accigliato.

Senza dire una parola, gli volta le spalle e si dirige verso l’uscio di casa.

Marcello è molto insofferente ma deve affrontarla  a tutti  i costi.

E’ sopraggiunto il momento di dire la verità, tutta la verità;  non è giusto continuare ad ingannarla, deve trovare il coraggio per affrontarla.

Con aria sommessa la segue, e si ritrovano nel salone uno di fronte all’altra, senza riuscire a guardarsi negli occhi, per l’iimbarazzo.

Dopo pochi secondi, la donna volge lo sguardo verso di lui, nell’attesa che inizi a parlare.

Marcello annuisce, la invita a sedere e comincia a raccontarle tuttto, sin dall’inizio, dal tempo in cui Ivana e lui, ragazzetti, stavano sempre insieme; ma, ahimè,  dopo  la morte del padre dovettero separarsi a causa del  trasferimento suo, e della sua mamma in Sicilia, dai nonni.

Dopo nove anni di lunga assenza non la rammentava nemmeno, più, ma averla ritrovata donna, ha suscitato in lui un’emozione talmente forte da non riuscire a trattenere.

Loretta lo ascolta ed è sconvolta, non riesce a dire una parola.

Le sue gote cominciano a inondarsi di lacrime, lacrime mute, poichè la sua bocca non emette alcun suono.

Marcello vorrebbe abbracciarla per consolarla, ma no ne ha il coraggio.

Si sente un verme…Per un istante avverte un senso di pentimento, vorrebbe non averle detto nulla, ma ormai il dado è tratto.

La donna, senza degnarlo di uno sguardo, alza i tacchi e sale frettolosamente le scale.

Non appena in camera, si getta sul letto e comincia a singhiozzare senza tregua.

Mille pensieri le balenano per la mente…In un attimo si vede crollare il mondo addosso!

Pensa ai progetti di lavoro che avevano ideato, nonchè al desiderio di avere un figlio e costruirsi una famiglia insieme, a Villa Fortuna.

Come può cambiare la vita da un momento all’altro?

Si sente risucchiata da un vortice…Attorno a sè, è il vuoto…

Per un attimo pensa, anche, al suicidio, ma per fortuna la ragione prende il sopravvento e senza rendersene conto, tra lacrime e mille pensieri, crolla in un sonno profondo…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

Previous articleProtagonista o Eroina?
Next articleL’Abbraccio
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here