“Il bello di te” di Maria Cristina Adragna

115725

IL BELLO DI TE

Vedi, mia cara ,
la verità è che non ho mai
dimenticato l’immagine di te
mentre salivi le scale.

Nessun uomo,
che non fossi stato io,
si sarebbe accorto
di quel pesante fardello
che hai trascinato a fatica
sino all’ultima rampa,
un ingombrante fagotto
farcito di cocci di specchi
frantumati e di sogni
anestetizzati dal disincanto.

L’arte che prevede
un’ottima capacità
di lettura dell’anima
non ti verrà insegnata neppure
dal più dotto dei sapienti:
è una virtù innata,
una rara qualità che si
alimenta di vibrazioni
e di sentimenti,
un regalo che
odora di spiritualità,
un’arma innocua.

Solo io potevo
e posso leggerti,
solo io conosco e,
comprendo,
solo io lenisco,
e non invado.

Perché l’amore
straripa senza causare
allagamenti,
l’amore si toglie
le scarpe sulla soglia
della sensibilità,
l’amore guarisce senza veleni,
L’Amore….

Il bello di te è
che non avresti voluto
svuotare la valigia
sul mio letto
per non disturbare.
Ed io mi innamorai…

Lirica tratta dalla raccolta “Aliti inversi” di Maria Cristina Adragna 

Previous articleCredevo in te (Parte 17a) di Grazia Bologna
Next articleUn gustoso riso estivo?
Siciliana, nasco a Palermo e risiedo ad Alcamo. Nel 2002 conseguo la Maturità Classica e nel 2007 mi laureo in Psicologia presso l'Università di Palermo. Lavoro per diverso tempo presso centri per minori a rischio in qualità di componente dell'equipe psicopedagogica e sperimento l'insegnamento presso istituti di formazione per operatori di comunità. Da sempre mi dedico alla scrittura, imprescindibile esigenza di tutta una vita. Nel 2018 pubblico la mia prima raccolta di liriche dal titolo "Aliti inversi" e nel 2019 offro un contributo all'interno del volume "Donna sacra di Sicilia", con una poesia dal titolo "La Baronessa di Carini" e un articolo, scritti interamente in lingua siciliana. Amo anche la recitazione. Mi piace definire la poesia come "summa imprescindibile ed inscindibile di vissuti significativi e di emozioni graffianti, scaturente da un processo di attenta ricerca e di introspezione". Sono Socia di Accademia Edizioni ed Eventi e Blogger di SCREPmagazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here