Con piacevole lentezza,
paziente agilità,
e involontaria ispirazione,
un abulico silenzio
entra nei dettagli del mondo.

Dal cielo distilla
una riverita albetudine,
che s’adagia timidamente
sul suo talamo autunnale.

Ed ecco la neve.

Foto e versi di Federica Rainaldi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui