I correttori del trucco

114261

Per leggere il mio articolo precedente clicca qui:

Il Primer

OGGI PARLIAMO DEI CORRETTORI

Nella fase preparatoria del trucco si usa il correttore per eliminare le imperfezioni della superficie del viso.
Molto spesso un viso ha un’espressione stanca e affaticata magari dovuta a occhiaie, borse palpebrali e variazioni di colore che compromettono l’uniformità dell’incarnato

Gli inestetismi su cui intervenire sono:

  1. Occhiaie;
  2. Borse palpebrali inferiori;
  3. Imperfezioni come brufoli, acne, follicoli;
  4. Alterazioni cutanee come vitiligine, couperose, macchie solari.

Le occhiaie possono variare in tono e profondità.

Il correttore non deve essere troppo chiaro rispetto alla pelle ma deve avvicinarsi il più possibile al tono dell’incarnato.

Si applica con un pennello partendo dall’interno dell’occhio e sfumato verso l’esterno.

Per le borse palpebrali inferiori si consiglia per un prodotto liquido o semi-cremoso.

Le alterazioni cutanee come vitiligine, couperose, macchie solari sono inestetismi cutanei che necessitano di trattamenti medici specifici.

Sono più visibili e per questo motivo è opportuno intervenire con correttori adeguati da applicare sopra alle creme curative.

Con la speranza che le mie “PILLOLE DI BELLEZZA” vi siano state un pochino d’aiuto, vi ringrazio e vi aspetto al prossimo articolo.

Trandafira Nechita

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here