Henri Matisse (parte prima)

105042

HENRI MATISSE (parte prima)
1869-1954
“Nudo rosa” 1935, olio su tela
dimensioni 92 x 66 cm. “Baltimora Museum of Art” (Stati Uniti)

Henri Matisse, nasce a Cateau Cambresis, nel Nord della Francia, da una famiglia di commercianti di granaglie.

Termina gli studi liceali nel 1887.

Nel 1890 trascorre tutto l’anno a letto per una grave malattia intestinale.

Un anno dopo si iscrive all’Accademia Julian di Parigi sotto la guida del pittore Bouguereau.

Nel 1894 nasce la figlia Marguerite avuta dalla modella Amelie Parayre che sposerà nel 1898.

Dopo varie esposizioni in molte città della Francia nel 1905 diventa insieme a André Derain uno dei padri fondatori del movimento dei Fauve (denominate bestie selvagge), dipingono ritratti o paesaggi con colori molto violenti, accostati, appunto, in modo selvaggio.

Nel 1907 Matisse visitò l’Italia, dove scoprì l’arte dei “primitivi”, le opere del tardo Medioevo e di Giotto, di cui fu entusiasta.

Successivamente diviene amico, nonché rivale, di Pablo Picasso

Rimane a Parigi durante gran parte della Prima Guerra Mondiale.

Nel 1917 si trasferisce a Nizza dove adotta tinte più intense, come risulta evidente dalle sue raffigurazioni di odalische e di interni.

Dopo un intervento chirurgico nel 1941 non è più in grado di dipingere e si dedica al collage.

Muore il 3 novembre a Nizza e viene sepolto nel piccolo cimitero di Cimiez.

“NUDO ROSA”

Nudo rosa è un dipinto a olio su tela realizzato nel 1935.

Impiegò 6 mesi per portarlo a termine.

Non è un dipinto di grande formato, eppure ha una presenza imponente.

Nel quadro è raffigurata una donna più grande del normale, che preme contro i confini della tela.

La donna è Lydia Delectorskaja, assunta come dama di compagnia della moglie del pittore.

Divenne assistente musa e collaboratrice di Matisse.

PER FINIRE:

Non dipingo le cose. Dipingo solo le differenze tra le cose.“…
(Henri Matisse).

Bruno Vergani

Leggi qui la seconda parte:

Henri Matisse (parte seconda)

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here