Dragobete…San Valentino rumeno

166251

Dragobete…
San Valentino rumeno

Dragobete è una festa tradizionale rumena celebrata il 24 febbraio.

Dragobete è nella mitologia dei daci (gli antenati del popolo rumeno) una divinità simile a Cupido o Eros, è il Dio campestre dell’amore e della fertilità, rappresentato come un giovane affascinante e virile, che faceva innamorare tutti gli animali della terra, all’inizio della Primavera.

Il giorno è particolarmente noto come “il giorno in cui gli uccelli si sono fidanzati“.

È infatti in questo periodo che gli uccelli iniziano a costruire i loro nidi e ad accoppiarsi. In questo giorno, considerato localmente il primo giorno di primavera, ragazzi e ragazze raccolgono fiori primaverili e cantano insieme.

Il giorno di Dragobete ovvero il Dio dell’amore, Eros o Cupido.

E questo giorno è intriso di poesia e tradizioni , superstizioni ed usanze. 

Nel giorno di Dragobete le ragazze raccolgono e sciolgono la neve.

Con la neve sciolta si lavano i capelli e il viso .

Si dice che in questo modo le ragazze rimangono belle tutto l’anno ; ed i ragazzi (maschi) diventeranno corteggiatissimi. 

In alcune zone della Romania la superstizione dice che gli innamorati si devo baciare nel giorno di Dragobete per rimanere uniti e innamorati per l’eternità 

Nessuno deve piangere in questo giorno, nessuno deve rimanere triste perchè questa tristezza durerà per tutto l’anno.

Nei  villaggi  più remoti si ha l’usanza di  organizzare feste in modo da far incontrare i giovani.

Ed alcuni giovani inseguiranno le ragazze al grido di ”Dragobete bacia le ragazze”.

Infatti i ragazzi inseguiranno le ragazze per rubare loro un bacio, una volta ”catturate” e baciate la tradizione dice che inizieranno ad essere innamorati/fidanzati.

Secondo la tradizione, le donne devono  pulire la casa per avere  un anno  di abbondanza; dovranno esser ben vestite e curate per essere sempre amate dai loro mariti.

Vietato invece lavorare i campi o fare lavori di giardinaggio; anticamente si aveva paura di scatenare l’ira di Dragobete.

Vietato cucire o fare lavori domestici pesanti.

Non solo è abitudine ”spendere” per accattivarsi la benevolenza di Dragobete ed aggiudicarsi un anno di abbondanza.

Ma le donne  dovranno seminare il basilico in vaso.

San Giorgio (Sfantul Gheorghe) si prenderà cura delle piantine finchè verranno interrate in giardino.

Narra la superstizione che il basilico avrebbe poteri magici.

Nel giorno di Dragobete nessun uomo dovrà infastidire, con frasi o atteggiamenti irrispettosi, le fanciulle/donne .

A me piace particolarmente questa festa perché si mantengono le tradizioni…

Buon Dragobete a tutti voi …

Petit onze

Dolce
Senza anticipo
Viaggia nei dubbi
Desiderato da molto tempo
Bacio

Trandafira Nechita

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here