“Dove inizio e finisco” di Maria Cristina Adragna

196115

DOVE INIZIO E FINISCO

La proiezione
delle nostre ombre,
su quelle ampie
e antiche mura,
raccontò ad ignari passanti
l’incontro pregresso
e l’indicibile amore.
Forse non ti ho mai detto
che esisto solo
se mi cammini accanto,
ma credo che certi sguardi
siano eloquenti
più di mille parole.
E quando cerchi
la mia mano per strada,
svelando in silenzio
che io t’appartengo,
non sai quanto grata
sia sempre al tuo cuore
che ancora ti esorta
ad amarmi e a tornare.
Rinasco nel vortice
dei tuoi respiri,
nei canti che l’anima
intona con gli occhi,
nell’attimo in cui
finalmente mi tocchi
ed io non so più
dove inizio e finisco.

Maria Cristina Adragna

Previous article“a tu per tu con…” il tenore Riccardo Lio
Next articleBraccio di ferro
Siciliana, nasco a Palermo e risiedo ad Alcamo. Nel 2002 conseguo la Maturità Classica e nel 2007 mi laureo in Psicologia presso l'Università di Palermo. Lavoro per diverso tempo presso centri per minori a rischio in qualità di componente dell'equipe psicopedagogica e sperimento l'insegnamento presso istituti di formazione per operatori di comunità. Da sempre mi dedico alla scrittura, imprescindibile esigenza di tutta una vita. Nel 2018 pubblico la mia prima raccolta di liriche dal titolo "Aliti inversi" e nel 2019 offro un contributo all'interno del volume "Donna sacra di Sicilia", con una poesia dal titolo "La Baronessa di Carini" e un articolo, scritti interamente in lingua siciliana. Amo anche la recitazione. Mi piace definire la poesia come "summa imprescindibile ed inscindibile di vissuti significativi e di emozioni graffianti, scaturente da un processo di attenta ricerca e di introspezione". Sono Socia di Accademia Edizioni ed Eventi e Blogger di SCREPmagazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here