Credevo in te (Parte 25a) di Grazia Bologna

119492

Per leggere la parte precedente clicca qui:

Credevo in te (Parte 24a) di Grazia Bologna

Da quando si sono salutati in aeroporto, Ralph non fa che pensarla giorno e notte.

L’avrebbe voluta contattare già da subito, ma non vuole risultare invadente, soprattutto in un momento delicato come questo.

Naturalmente Ralph, ancora non è a conoscenza della morte di Renato.

Trascorrono alcuni giorni  e Luisella deve tornare a Londra per impegni di lavoro.

Le duole dover lasciare la madre, ma per fortuna, vi è Iris a farle compagnia….Cara e dolce Iris, compagna dei suoi giorni, avendola affiancata nei momenti sia di gioia che di sventura.

E’ un mattino come tanti, Ilaria si guarda allo specchio e vede la sua immagine riflessa, con le occhiaie e lo sguardo spento.

Attorno è il vuoto! Solamente un volto le sfiora la mente…L’unico uomo che in quel momento vorrebbe fosse lì…

<<Ralph, dove sei?>> Lo chiama con appena un fil di voce.

Sono le 10,00 del mattino, Iris, come di consueto,  le prepara la colazione, e vedendola in quelle condizioni la invoglia a reagire proponendole di farsi bella,  truccarsi,  vestirsi ed uscire a prendere una boccata d’aria.

Ilaria accetta il suo consiglio e si prepara; eccola arrivare bella come sempre, malgrado  il suo viso sia sciupato dalle lacrime.

Al momento che sta per uscire e si china verso Iris per salutarla…si ode il campanello della porta suonare…

<<Chi sarà mai, a quest’ora?>>

Si guradano negli occhi e con aria smarrita,  Iris, si dirige verso la porta chiedendo chi fosse.

Si sente tossire un uomo, e subito dopo…

<<Sono Ralph, il tuo Angelo…Ricordi?>>

Ilaria è sconvolta, non ha parole ed invita Iris ad aprire la porta.

L’uomo appare con espressione radiosa, non essendo ancora a conoscenza della scomparsa del marito di Ilaria.

Ma quando nota le donne vestite in nero, molto provate, comprende subito cosa sia accaduto.

La sua espressione cambia repentinamente e si avvicina ad Ilaria, porgendole le sue condoglianze.

La donna è incredula, le sembra di sognare…

<<Sei, proprio tu Ralph? Grazie, grazie di esistere!>>

Fa uno slancio, gli si getta fra le braccia, tremante, e gli da un bacio sulla guancia.

L’uomo l’abbraccia stretta a sè, in segno di protezione, ed attende che sia lei a staccarsi…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

Previous articleA proposito di feng shui
Next articleCasa Giacometti a Roma
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here