Visualizza immagine di origine

A quiet place è sicuramente stato uno dei maggiori successi al cinema nel 2018.

Diretto da John Krasinki, anche interprete, la pellicola incassò più di 300 milioni di dollari e ottenne ottime critiche.

Il film narrava di un futuro distopico: la terra è stata invasa da mostruosi alieni sensibili ad ogni rumore; solo l’assoluto silenzio può tenerli lontani. Una famiglia composta da padre, madre ( Emily Blunt, moglie di Krasinki) e due figli, cerca di sopravvivere alla nuova realtà. Il finale del film lasciava in sospeso molte situazioni ed era dunque quasi ovvio che si prospettasse un sequel.

Ed ecco arrivare il secondo capitolo della pellicola: A quiet place 2, previsto per l’uscita in primavera ma rimandato dalla pandemia.

Al centro sempre l’idea della famiglia, della maternità ( con un nuovo arrivo ) e di forti cambiamenti che necessitano di creare nuovi equilibri.

In questo secondo capitolo Krasinski è anche sceneggiatore mentre sul suo ruolo di interprete lasciamo il mistero, visto quello che accade al suo personaggio nel primo film.

Inizialmente restìo alla creazione di un sequel, Krasinki è stato convinto a proseguire la narrazione dalla moglie Emily Blunt ( come dimenticarla in Il diavolo veste Prada?) che, afferma, come la pellicola rappresenti tutte le sue paure più nere e profonde in quanto madre . Evelyn , il suo personaggio, cerca di proteggere i suoi figli, lottando contro gli alieni e interfacciandosi anche con altri esseri umani sopravvissuti. Al cast originale si aggiungono dunque nuovi membri tra cui Cillian Murphy ma che posizione prenderanno? Faranno parte dei buoni o dei cattivi? La minaccia giungerà solo dagli alieni o ci saranno altri nemici da cui bisognerà guardarsi le spalle?

Sandra Orlando

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui