“Vento” di Umberta Di Stefano

110652

VENTO 

Simile al vento io mi voglio sentire, leggera e veloce, in un soffio sparire.

Nello spazio e nel tempo, nel cielo e sul mare,

vagar senza meta e di colpo… Svanire!

Tra alberi e fiori rincorrermi voglio, tra rami ed arbusti e fra quelli che spoglio.

Fermarmi un istante per poi ripartire.

Portare scompiglio col mio fresco lenire.

Simile al vento io mi immagino un giorno,

per toccare i miei Angeli e il cielo tutt’intorno,

magari di notte godere ed accarezzare,

miliardi di stelle che ci stanno a guardare.

Ascolta quel vento…

La mia anima è lì dentro!

Ed è così che da te, ogni volta, IO farò ritorno.

Previous articleUn Sindaco e il Covid-19: Paolo Mascaro
Next article“Perché scrivo?” Luis Sepùlveda
Mi chiamo Umberta Di Stefano e sono nata e cresciuta a Ceccano (FR), dove vivo. Sposata, mamma di tre ragazzi (Andrea, Chiara e Valeria), grande lavoratrice fino a qualche anno fa. Oggi mi dedico alla mia famiglia, alla lettura, alla scrittura e collaboro con molte associazioni nazionali e locali. Scrivo dal 2013, dalla data della mia prima opera “L’Angelo che prestò le sue Ali ad una Fenice”, ma in cuor mio l’ho sempre fatto. Data la mia pessima “grammatica giovanile”, ciò che realmente la vita aveva in serbo per me, s’è quindi rivelato in tarda età. Sono in varie raccolte di poesie delle “Edizioni il Viandante”, Casa Editrice che mi ha tenuta a battesimo e ciò non si può dimenticare. Con loro ho pubblicato nel 2018 “Un Angelo senza Memorie”. Oggi sono una donna ancora più determinata ad imparare tutto ciò che mi manca per poter raccontare le tante verità, dal mio punto di vista, secondo la maturità che ho raggiunto in questi anni e che spesso il mondo fa finta di non vedere. Dio ci benedica tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here