Te ed Io come sorelle gemelle – (Parte 27a)

112511

Leggi qui la puntata precedente:

Te ed Io come sorelle gemelle – (Parte 26a)

E arriva il giorno seguente…

Malgrado le sue preoccupazioni, quella notte Nathalie  entra in un sonno profondo che viene  disturbato  da sogni strani per fortuna, svaniti al risveglio.

Non ha molto tempo per pensare…Deve impegnare il mattino a preparasi per l’appuntamento.

La sua trasformazione non sarà, certo, semplice e richiederà parecchio tempo.

Inizia sostituendo i capelli biondi con una parrucca dai capelli lunghi e scuri.

Procede col posizionare, negli occhi,  le lentine a contatto di colore verde ceruleo, e comincia a truccarsi in modo accentuato per far risaltare tutto al meglio.

Per concludere,  indossa una lingerie molto sexy di colore nero e un abito succinto dello stesso colore, molto sensuale.

Voilà, ecco Katrine, l’altra metà di lei…

E’ davvero incredibile! Nessuno potrebbe riconoscerla…Una trasformazione perfetta!

E’ sopraggiunta l’ora di andare, è molto nervosa e preoccupata…Non vorrebbe mai incontrare Alain in quelle condizioni…Come potrebbe giustificarsi se la riconoscesse?

Telefona al taxi, esce da casa chiudendo la porta molto delicatamente per non far rumore, ed evita di prendere l’ascensore per non rischiare di fare incontri a sorpresa.

Un respiro di sollievo…Pericolo scampato!!! E’ già sul taxi.

E’ ritornata in sè, si sente molto serena, adesso!

Eccola giungere davanti all’ingresso della redazione dove Louis l’attende fremente, e curioso di vederla trasformata.

Nathalie suona il campanello….

L’uomo apre la porta e nel vederla ne rimanere folgorato…

La invita ad entrare…In quel momento si sente emozionatissimo, comincia a deglutire, a parlare con voce rotta e a  colmarla di complimenti.

Per un attimo, dimentica la vera identità di Ntahalie…

Preso dall’eccitazione, le si avvicina trasmettendole quella carica di eros che sprigiona desiderio da entrambe le parti.

Cominciano a baciarsi e a toccarsi vogliosi con occhi famelici…

Dolcemente attratti nel bagliore  di quel momento,

nell’unicità dei loro corpi,

come animali si annusano  per inebriarsi dei loro umori.

Sguardi lucenti nel richiamo di una voglia immonda di tocchi roventi.

Anime e corpi feriti dal piacere più straziante, folle…

Irrefrenabili, peccaminosi, si sussurrano sottovoce

parole proibite tra carezze e un crescendo di desiderio.

L’espressione del loro viso si addolcisce,

il desiderio diviene sempre più intenso

e si perdono l’uno nelle braccia dell’altro…

E’ stato un momento di passione molto intensa che non rivivranno mai più…

Ella è sconvolta, ancora non comprende come sia potuto accadere.

La rincuora il fatto che rimarrà un loro segreto ben custodito, nel ricordo di un attimo fuggente in cui il sesso ha fatto da padrone…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna
Previous articleParliamo degli adolescenti?
Next article“La nuova alba” di F. Rainaldi
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here