Semplicemente Giulia (Parte 6a)

221927

Per leggere la puntata precedente clikka sull’immagine qui sotto:

Semplicemente Giulia (Parte 5a)

…La piccola Vittoria aveva appena compiuto tre anni e Speranza si accorse di essere in dolce attesa.

Dopo quattro figlie femmine, sarebbe stato bello l’arrivo di un figlio maschio. 

Ma chissà se il buon Dio avrebbe esaudito il desiderio di Gennaro.  

Egli ci aveva sempre sperato, ma in questa circostanza sembrava fosse quasi rassegnato. Pensava che sarebbe arrivata un’altra bambina.

Erano tutti ansiosi di sapere…

Trascorsero i nove mesi e finalmente sopraggiunse il giorno del parto.

Miranda, come tutte le altre volte, assistette la cognata. Questa volta non fu semplice come sempre, le doglie durarono per parecchie ore e dopo un lungo travaglio, ecco finalmente sentire il pianto del piccolo nascituro.

Evviva….Era un bel maschietto!!!

Gennaro si era commosso tutte le volte, quando era nata una figlia, ma adesso la sua emozione era incontrollabile. Piangeva a singhiozzi e sprizzava gioia a non finire.

Finalmente era arrivato l’erede tanto desiderato…Il piccolo Filippo fece innamorare tutti, soprattutto il nonno paterno che era raggiante.

Era un bel bambino dal carattere docile. Stava spesso attaccato al seno della sua mamma e dormiva.

Era molto coccolato e anche le sorelle si prendevano cura di lui.

Purtroppo Speranza era sempre occupata con la casa e inoltre doveva allattare il piccoletto, motivo per cui  la piccola Vittoria, dopo l’arrivo del fratellino, si sentì un pò trascurata, soprattutto dal padre che riversava tutte le sue attenzioni verso Filippo.

Ma per fortuna le sorelle si prendevano cura di lei cercando di non farle mancare l’affetto di cui aveva bisogno.

Trascorsero due anni, e mentre il fratellino cominciava ad esplorare tutto ciò che lo circondava: dagli oggetti alla natura, agli animali; Vittoria, avendo compiuto sei anni, cominciava a frequentare la prima classe elementare.

Naturalmente erano le sorelle ad accompagnarla. Facevano a turno, ma Sofia era colei che l’accompagnava più sovente. A volte si allontanava da lei per andare dietro l’angolo della strada, dove trovava spesso delle monetine. Ma un giorno la piccola Vittoria si era allontanata, e al suo ritorno, non era più dove l’aveva lasciata. 

Sofia fu presa dal panico e cominciò ad urlare a squarciagola chiamando ripetute volte la sorellina.

La gente le andò incontro per darle coraggio, ma questo non fu sufficiente per tranquillizzarla…

C O N T I N U A… 

 Grazia Bologna

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

“La Vita”…Un’avventura meravigliosa

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here