San Benedetto e dintorni…

196446

Nell’ambito delle giornate di preparazione alla festa di San Benedetto da Norcia, è stata organizzata, proprio nella Chiesa di San Benedetto in Lamezia Terme, una conversazione sulla figura e la Spiritualità di questo Santo dai caratteri eccezionali e tanto tanto attuali, capace di dare spunti di riflessione molto profondi. Personalmente, ho avuto il piacere di moderare l’incontro e di coordinare gli interventi, voci variegate che hanno messo in luce vari aspetti del Nostro, infatti mi piace dire che la ricca conversazione può anche essere definita una sorta di “San Benedetto e dintorni”.

Dopo i saluti del Rettore, Don Domenico Cicione Strangis, il prof. Filippo D’Andrea, il quale ha scritto un volume su San Benedetto, ha evidenziato la Spiritualità, il monachesimo e il marcato eurpoeismo dello stesso. Quindi, l’ingegnere Francesco Stella, ha illustrato, attraverso alcune immagini, le fasi della nascita e costruzione della Chiesa di San Benedetto, tratto dall’interessante libro di Portoghesi, colui che ha ideato il progetto del centro interparrocchiale in questione. Subito dopo, ho dato la parola alla dott.ssa Orietta Biondi, laureata in Scienze religiose, con una tesi su San Benedetto, la quale ha sottolineato la forza storica e spirituale del Santo ma soprattutto quanto si presenta attuale nel momento storico in cui ci troviamo a vivere.

Di seguito, la prof. Giorgia Gargano, Assessore alla Cultura del Comune di Lamezia Terme, anche lei attraverso delle immagini, ci ha illustrato la storia dell’Abbazia benedettina, importante sito archeologico della nostra città. Infine, il giovane seminarista, Andrea Giovanni Cefalà, ha dato testimonianza dell’impatto che ha la figura e la chiesa di San Benedetto sul suo importante percorso spirituale, soffermandosi su tre punti: accoglienza, unità, servizio. In conclusione, Don Domenico Cicione Strangis, ha parlato della sua esperienza di primo rettore della San Benedetto e del fatto di aver creduto e di continuare a credere in questo progetto di unificazione della città di Lamezia Terme, oltre al carattere interparrocchiale della chiesa stessa.

È stata una conversazione culturalmente elevata, ricca di spunti di analisi e riflessione, un “San Benedetto e dintorni” che mi ha dato modo di ricordare il Pontefice Benedetto XVI, grande ispiratore per la costruzione della Chiesa di San Benedetto.

Tommaso Cozzitorto

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

The road’s imperfect

 

Previous articleCucine dal mondo: “Lo Stampoot olandese”
Next articleAnomalie relazionali
Sono nato a Salerno, ho trascorso la mia infanzia a Sapri e vivo a Lamezia Terme dall'età di dieci anni. Laureato in Lettere moderne ad indirizzo filologico-letterario presso l'Università di Salerno con una tesi dal titolo "Cesare Beccaria e il dibattito sulla pena di morte" discussa con il prof. Valentino Gerratana. Abilitato all'insegnamento in materie letterarie, filosofia e storia, storia dell'arte, insegno Italiano, Storia e Geografia nella scuola secondaria di primo grado. Mi occupo anche di critica letteraria e di arte attraverso conferenze e presentazioni di libri. Ho scritto prefazioni a romanzi e saggi, collaboro al mensile "Lamezia e non solo" da diversi anni. Sono stato protagonista nella trasmissione televisiva Confidenze Culturali ed ho presentato la rubrica "Imagine" su Ermes TV. Per dieci anni ho curato la rassegna "DiMartedìCulturando" in un noto locale di Lamezia Terme. Ho fatto parte della Commissione Calabria "Premio la Giara" indetto dalla RAI. Ho pubblicato due libri: Palcoscenico e Along the way. Nel 2011 ho ricevuto il "Premio Anthurium" città di Lamezia Terme e successivamente il "Norman Academy" a Roma, entrambi per meriti culturali. Ho ricevuto nel dicembre scorso un riconoscimento dal Liceo Scientifico Galilei di Lamezia Terme nell'ambito del Festival della Scienza. In ambito prettamente scolastico sono stato Valutatore ed esperto in PON e POR.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here