Rifletti!

139933

Puoi continuare tutta la vita
a far sentire gli altri sbagliati,
questo non cambierà mai il fatto
che TU HAI SCELTO I TUOI PASSI.

Continuare ad evitare di guardare i TUOI ERRORI,
ti renderà sempre più cinico;
continuare ad incolpare gli altri,
ti renderà una persona senza sentimenti.

Sprechi la tua vita
restando fermo col dito sempre puntato su qualcuno,
mentre potresti e dovresti,
guardare dove stai mettendo i tuoi piedi.

La vita andrebbe vissuta
tenendo sempre bene a mente
cosa vogliamo raggiungere…
Domani, fra una settimana, tra 2 anni.

E più di tutto…
Dovremmo non scordare mai,
come vogliamo essere ricordati e se,
vogliamo essere ricordati…?

Affermazione o domanda?

Un giorno sarà una
e un’altro giorno potrebbe essere l’altra di risposta.
Fatto sta, che le vivremo entrambe.

Continuare a vedere il tuo male al di fuori,
sempre e comunque,
ti farà perdere anni che avresti potuto
vivere andando verso i tuoi sogni.

Anni in cui tu verrai distratto dal momento presente.

Momenti fatti di famiglia,
dove all’interno ci sono le persone che ti vogliono bene.

Rifletti su te stesso,
la vita degli altri…
Appartiene agli altri.

Umberta Di Stefano
10sett21

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleTutti al voto
Next articleFried Pàl
Mi chiamo Umberta Di Stefano e sono nata e cresciuta a Ceccano (FR), dove vivo. Sposata, mamma di tre ragazzi (Andrea, Chiara e Valeria), grande lavoratrice fino a qualche anno fa. Oggi mi dedico alla mia famiglia, alla lettura, alla scrittura e collaboro con molte associazioni nazionali e locali. Scrivo dal 2013, dalla data della mia prima opera “L’Angelo che prestò le sue Ali ad una Fenice”, ma in cuor mio l’ho sempre fatto. Data la mia pessima “grammatica giovanile”, ciò che realmente la vita aveva in serbo per me, s’è quindi rivelato in tarda età. Sono in varie raccolte di poesie delle “Edizioni il Viandante”, Casa Editrice che mi ha tenuta a battesimo e ciò non si può dimenticare. Con loro ho pubblicato nel 2018 “Un Angelo senza Memorie”. Oggi sono una donna ancora più determinata ad imparare tutto ciò che mi manca per poter raccontare le tante verità, dal mio punto di vista, secondo la maturità che ho raggiunto in questi anni e che spesso il mondo fa finta di non vedere. Dio ci benedica tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here