Abituato agli assolo dell’anima
il tuo abbraccio
mi ha lasciato sgomento. 
Come se affacciato sul bordo
di una ripida scogliera
avessi visto
per la prima volta
il mare
urlante di passione.
Non contenta
mi hai guardato dritta negli occhi
rimescolando
le carte del cuore.
Ma non si fa così. 
Avresti dovuto dirmelo
che non sarei più potuto
tornare indietro… 

Maurizio Gimigliano © Copyright 2020

Articolo precedenteUsiamo il mascara
Articolo successivo“Tu sei…” di Grazia Bologna
Maurizio Gimigliano
Sono Maurizio Gimigliano, ingegnere chimico da sempre appassionato d’arte. Forse essere sempre a contatto con formule e numeri ha fatto emergere la necessità di esprimere la parte creativa nascosta dentro me. E dopo anni di strumenti musicali (chitarra e sax), ho iniziato a scrivere poesie d’amore provando a descrivere le emozioni e le sensazioni che si vivono nelle varie situazioni ed esperienze amorose. Amore inteso in ogni sua forma ed espressione purché sentimento intenso e coinvolgente. Dal 2018 scrivo su SCREPmagazine e sono socio di Accademia Edizioni ed Eventi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui