Ornella Muti a Lamezia Terme

182331

Ornella Muti a Lamezia ha inaugurato la lunga estate dei Festival di Calabria

Un’inaugurazione all’insegna del talento e dell’eleganza: due aggettivi che il Commissario straordinario della Calabria Film Commission, Anton Giulio Grande, ha utilizzato più volte per definire Ornella Muti, ospite d’eccezione, ieri sera, per l’apertura del Lamezia International Film Fest, diretto da Gianlorenzo Franzì.

La prima serata del Festival, infatti, ha visto l’attrice protagonista di un partecipato incontro con il pubblico, durante il quale ha ripercorso le tappe di un’intensa carriera, ricca di grandi successi anche a livello internazionale.

Nell’esprimere la propria felicità nell’inaugurare a Lamezia “la lunghissima stagione dei festival, che si concluderà a settembre e che vede 13 festival e 6 rassegne finanziate dalla Calabria Film Commission”, Anton Giulio Grande ha sottolineato come non potesse esserci inizio migliore, “a Lamezia Terme, la mia città, con un’amica, Ornella Muti. Non ci sono aggettivi sufficienti per descriverne talento e bellezza.

E’ stata la musa un po’ di tutti noi stilisti, dobbiamo dire grazie al suo talento, alla sua bellezza, alla sua bravura”.
“Ornella è un’amica – ha aggiunto -, ci conosciamo da tantissimi anni. Sono legato a lei da tanti ricordi della mia crescita creativa e professionale. La sua è una carriera sfavillante, tutto quello che ha fatto ha avuto successo. E’ passata dal cinema al teatro, alla televisione, sempre con garbo, talento ed eleganza”.

L’attrice, soffermandosi sull’incarico di Commissario straordinario della Film Commission conferito ad Anton Giulio Grande e parlando dell’incontro tra cinema e moda, ha poi affermato: “Credo che uno stilista che fa l’alta moda sia una persona che ha una sensibilità per tante cose, che spazia tra mille cose: dunque, penso che sia un connubio giustissimo, perchè la nostra è un’arte, come è un’arte quella di fare la moda. Credo che sia molto più giusta questa scelta di altre”.

Al termine della serata, Anton Giulio Grande ha, quindi, consegnato ad Ornella Muti il Premio Ligeia.

Grande avvio, dunque, per il Lamezia International Film Fest, che questa sera proseguirà con un’altra star del nostro cinema e del nostro teatro, uno degli attori più apprezzati anche a livello internazionale, ovvero Toni Servillo.

M. L. Ferraro

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articlePensieri intimi
Next articlePremio “Calabria che Lavora XXIa Edizione”
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here