Morte, nascita e rinascita

171283

Ogni essere umano ha l’istinto materno…
Spesso mi chiedo come possono, alcune persone, abbandonare i propri figli…

I Figli sono la vita che si rinnova…

La vita è fatta di attimi
piena di momenti unici…
E’ una social catena
composta di anelli
di simil natura.
Ne metti uno, poi un’altro e via…
… fino all’infinito.
Così dall’unione di un uomo e una donna
nasce una creatura che cresce,
si innamora e si unisce
ad un’altro essere
con cui forma un’altra catena.
Guai se quella catena si spezzasse,
interromperebbe il ciclo della vita
annullando il progredirsi.

Purtroppo oggi assistiamo ad una guerra insensata in cui tante vite sono spezzate.

Quanti sacrifici, quanti genitori si occupano dei loro figli, a volte anche in situazioni molto disagiate.

Tanti bambini sono rimasti vittime dello scempio della guerra e altri subiranno la stessa sorte.

Immaginiamo il dolore lancinante di Cristo, sia fisico che nell’anima.

Un Cristo che è stato schernito, deriso ed umiliato da tutti, nell’abbandono più totale.

Pensiamo alla Madonna quanto ha dovuto patire nel vedere il proprio Figlio in quelle condizioni.

Ciò è paragonabile al buio di questi giorni in cui tante vite umane ci hanno lasciati.

Non si può accettare di mettere al mondo un figlio, crescerlo e perderlo in questo modo orrendo.

Lo stesso vale per quei giovani soldati mandati a combattere, con lo scopo di appagare la sete di potere di uomini insensibili e dittatori.

Se andiamo avanti così, rischiamo di spezzare questa catena della vita, e chi rimarrà, si ritroverà nell’eterna solitudìne attendendo la sua fine.

Questa Settimana Santa ci segnerà nel corso del tempo …

Adoriamo la Madonna e Cristo Gesù affinchè in questi giorni ci accompagni verso la sua Risurrezione, e insieme a lui risorgere ad una nuova vita fatta di Amore, Pace, Gioia e Serenità.

Grazia Bologna

Leggi il mio articolo precedente:

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here