“Mi fai respirare” …

200184
MI FAI RESPIRARE
Se mi chiedessero
cos’è l’amore,
all’improvviso,
senza bussare,
avrei ben poco
da fare capire…
come potrei
raccontare l’immenso?
Non posso vantare
la presunzione
di accedere ai canti
pensati da Dio,
non so interpretare
i misteri del cosmo
e a stento riesco
a scandire il mio nome.
Se solo provassi
a spiegare l’amore,
dovrei misurarmi
col bene supremo,
provare a contare
i granelli di sabbia
di cento deserti
avvizziti nel sole,
conoscere il suono
di tutte le onde
che fanno danzare
gli abissi perduti,
salvare le foglie
da un infido autunno,
con forti iniezioni
di linfa vitale.
E allora mi taccio,
non oso inoltrarmi,
ma posso parlarti
di quello che so:
l’amore sei tu
che risani il mio cuore,
mi porti a volare…
mi fai respirare.

Maria Cristina Adragna

Previous articleChi è una mamma?
Next articleOpposte direzioni
Siciliana, nasco a Palermo e risiedo ad Alcamo. Nel 2002 conseguo la Maturità Classica e nel 2007 mi laureo in Psicologia presso l'Università di Palermo. Lavoro per diverso tempo presso centri per minori a rischio in qualità di componente dell'equipe psicopedagogica e sperimento l'insegnamento presso istituti di formazione per operatori di comunità. Da sempre mi dedico alla scrittura, imprescindibile esigenza di tutta una vita. Nel 2018 pubblico la mia prima raccolta di liriche dal titolo "Aliti inversi" e nel 2019 offro un contributo all'interno del volume "Donna sacra di Sicilia", con una poesia dal titolo "La Baronessa di Carini" e un articolo, scritti interamente in lingua siciliana. Amo anche la recitazione. Mi piace definire la poesia come "summa imprescindibile ed inscindibile di vissuti significativi e di emozioni graffianti, scaturente da un processo di attenta ricerca e di introspezione". Sono Socia di Accademia Edizioni ed Eventi e Blogger di SCREPmagazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here