Mi dispiace

140530
Mi dispiace
Ecco!
Mi dispiaccio della morte che arriva all’improvviso,
come vento birichino,
che porta con sé via ogni età,
sia adulto, vecchio o ragazzino;
e ti lascia lì come un cretino.
Mi dispiace l’idea, che quand’essa arriva,
non più si possa salutare
e ne manco dire addio,
a qualcuno che, al tuo capezzale,
piangendo dal dolore te dice
“te voglio bene anch’io”
Mi dispiace dubitare della gente
quando non capisce cos’è davvero
il senso dell’ “essere presente”.
Ste persone… so nate difettose,
scoordinate fra, corpo, core e cervello,
in pratica… parlano bene e razzolano male.
So quelli che, paradossalmente a ciò che dicono,
fingono un affetto esagerato se devi aiutarli nelle loro cose,
per poi torna co quelli a cui han detto di male… l’altro mese.
Mi dispiace… Essere attenta ai dettagli.
Quelli che, se li noti, mai tè sbagli.
Ecco!
Mi dispiace sentì ancora
un mare de chiacchiere superflue,
mentre l’azione se usa solamente
pe fa i caxxi propri.
Proprio vero che…
fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare…
Mentre tutti vojono impara agli altri
come dovrebbero campare.
Mi dispiace che la stupidità
riesca a colpi’ sempre
qualche poro disgraziato.
Ch’essa…
se vo soltanto insinuà facilmente
nella mente d’ogni arrogante
che vo appari disperatamente intelligente;
manco se l’intelligenza se potesse comprà coi soldi…
magnati sulle spalle della pora gente.
Mi dispiace,
che tutti comunque vada,
e con qualunque ottimo movente,
arriviamo a svenderci pure la dignità,
cedendo alla parte peggiore del nostro ego…
com si essa fosse niente.
Mi dispiace anche,
quando il tempo non riesce a lasciare un insegnamento
nella testa bacata di alcune persone c’alzano solo il mento.
Esseri prepotenti che se credono Dio,
che vorrebbero poté sempre esser giustificati pel proprio IO.
Persone che vorrebbero solo.
Adulazione, approvazione, e lecchini ai piedi… in pratica.
Come fanno loro ai piedi di chi gli conviene, senza alcuna fatica.
Mi dispiace dispiacermi
per chi non crede nel giorno del giudizio.
Per chi è convinto che dopo la morte
non pagherà mai il male cha fatto.
Per chi non crede che sarà premiato
per il bene pulito usato.
Per chi si nasconde dietro un dito
come un… Verme.
Mi dispiace dispiacermi
per aver insistito ad aspettare
che la parte buona di qualcuno venisse fuori,
che supponevo l’avessero molto più infondo
in confronto ad altri.
Mi dispiace aver creduto
che tutti abbiamo del buono da qualche parte,
pure dietro no starnuto.
Mi dispiace
Ecco!
Ma al mondo ci sono
o buoni
o cattivi.
Smontiamo, i però…
Ognuno è ciò che E’! Ecco!
Mi dispiace pensare che…
“quando qualcosa non ti merita… va evitata!!!”
Mi dispiaccio troppo,
quando so e vedo umiliare i miei simili
da parte di persone senza ne scrupoli ne cuore.
Quando vedo some sempre più pesanti e spinose…
Quando vedo oltrepassare il lume della ragione umana,
da parte di “apparenti brave persone”.
Mi dispiace
aver avuto pochi appigli e
meno affetto nella vita, ma,
mi dispiacerebbe di più…
non sperare e desiderare che
“tutto possa diventare il contrario di tutto”.
Mi dispiace! Ecco!
Mi dispiace
per i “ti voglio bene” essenziali detti … mai…

Umberta Di Stefano
24sett2021

Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

Previous articleIntervista all’artista Lino Berruti
Next articleKarma
Mi chiamo Umberta Di Stefano e sono nata e cresciuta a Ceccano (FR), dove vivo. Sposata, mamma di tre ragazzi (Andrea, Chiara e Valeria), grande lavoratrice fino a qualche anno fa. Oggi mi dedico alla mia famiglia, alla lettura, alla scrittura e collaboro con molte associazioni nazionali e locali. Scrivo dal 2013, dalla data della mia prima opera “L’Angelo che prestò le sue Ali ad una Fenice”, ma in cuor mio l’ho sempre fatto. Data la mia pessima “grammatica giovanile”, ciò che realmente la vita aveva in serbo per me, s’è quindi rivelato in tarda età. Sono in varie raccolte di poesie delle “Edizioni il Viandante”, Casa Editrice che mi ha tenuta a battesimo e ciò non si può dimenticare. Con loro ho pubblicato nel 2018 “Un Angelo senza Memorie”. Oggi sono una donna ancora più determinata ad imparare tutto ciò che mi manca per poter raccontare le tante verità, dal mio punto di vista, secondo la maturità che ho raggiunto in questi anni e che spesso il mondo fa finta di non vedere. Dio ci benedica tutti!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here