Lo stilista Anton Giulio Grande a Venezia

152679

Lo stilista Anton Giulio Grande a Venezia

Lo stilista Anton Giulio Grande è stato protagonista in questi giorni al festival del cinema di Venezia, calcando e sfilando  sul celebre red carpet, accompagnato da tre bellissime modelle che indossavano le creazioni della sua nuova collezione di alta moda.

E lo fa rendendo proprio omaggio alla città di Venezia , a lui molto cara, che proprio quest’anno compie 1600 anni dalla sua fondazione.

Da sempre il red carpet considerato uno dei più ambiti e prestigiosi palcoscenici d’Europa, e Anton Giulio presenta le sue ultime creazioni, dei veri e propri virtuosismi sartoriali e di ricamo, ovviamente e totalmente Made in Italy.

Alta moda , alta sartorialita vera e propria, sfarzo e opulenza di ricami sui corpini, che prendono ispirazione dalle decorazioni architettoniche di basiliche, monumenti e  opere d’arte di Venezia, dai rosoni delle Chiese, gonne a corolla, con balze sovrapposte tenute da strutture di crinolina atte ad emulare gli opulenti abiti settecenteschi ma in chiave moderna e sensuale come è nello stile notorio di Anton Giulio Grande.

Ennesimo successo internazionale per lo stilista che da sempre seduce e ammalia con le sue incantevoli creazioni di alta moda che incantano ormai tutte le donne .

Maria Luana Ferraro
 
Clicca sul link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:
 

 

https://screpmagazine.com/premio-muricello-2021-ad-anton-giulio-grande/

Previous articlePiccolo testimone…Mic martor…
Next article“Nemmeno con un fiore” di Anna Maria Notaris
Sono Maria Luana Ferraro, consulente aziendale e mi occupo anche di finanza personale. I calcoli sono il mio lavoro, le parole la mia passione. Fin da bambina, anziché bambole e pentoline, chiedevo libri, quaderni e penne. A sei anni ho ricevuto la mia prima macchina da scrivere. Appassionata di letteratura italiana e straniera, il mio più grande sogno è sempre stato diventare giornalista. Sogno che, piano, si sta realizzando. Socia fondatrice della “Associazione Accademia & Eventi”, da agosto 2018 collaboro con “SCREPMagazine” curando varie rubriche ed organizzando eventi. Fare questo mi permette di dare risalto a curiosità e particolarità che spesso sfuggono. Naturalmente, in piena coerenza con ciò che è il mio modo di interpretare la vita…eccolo: “Quando la mente è libera di spaziare, i confini fisici divengono limiti sottili, impercepibili. Siamo carcerieri e carcerati di noi stessi. Noi abbiamo le chiavi delle nostre manette. La chiave è la conoscenza: più conosci, più la mente è libera da preconcetti e ottusità. Più la mente è aperta, più si ha forza e coraggio così come sicurezza. Forza, coraggio e sicurezza ti spingono a tentare l’impossibile affinché divenga possibile.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here