Nel giorno del suo compleanno e nella Giornata mondiale della salute, da “Little Italy” alla grande Italia, Francis Ford Coppola, il grande regista del Padrino, ha donato ieri la sua voce per inviare un messaggio simbolico  alla “sua” cara Italia.

Il video “, Letter of Hope” (Lettera di speranza), pubblicato sui canali social della FIAT, illumina le città costiere e montane della penisola mentre  la “lettera” di Coppola immortala, al pari di una fotografia, le persone, la storia, la cultura e l’anima del paese di origine del grande regista.

Cittadino di Detroit, Coppola si è sempre sentito profondamente legato alla nostra Italia per le sue origini : il nonno paterno Agostino Coppola era nato e cresciuto a Bernarda, in Basilicata, mentre i genitori della madre, che si chiamava Italia, erano originari di  Napoli e  suo nonno Francesco Pennino era un compositore di canzoni italiane, un importatore di film italiani e proprietario di un cinema).

Con questo video Coppola ha voluto raggiungere il cuore del nostro Paese e far sapere quanta partecipazione avverte verso il dramma da noi vissuto negli ultimi tempi.

https://www.youtube.com/watch?v=Odr68KJGUKI#action=share

Ciao Italia

È un momentaccio, eh?

Chiaro che il momento è difficile

Ma ne abbiamo già affrontati tanti, di momenti duri

Sai cosa, quello che ci ha tenuti in piedi è stata la nostra energia

La nostra determinazione ad affrontare e abbracciare l’ignoto.

Ora, questo spirito speranzoso che non si spezza mai,

Diventa il nostro principale alleato.

Oggi più che mai.

Da “Little Italy” , alla Grande Italia.

Siamo con te.

Con Amore.

Nella didascalia del video si legge : “ I nostri cuori sono con quelli colpiti dal virus.  #WeAreItaly #WorldHealthDay”.

Visualizza immagine di origineToccanti le immagini, dai volti dei medici che lottano quotidianamente, alle facce sorridenti degli anziani che nonostante tutto si abbracciano dinanzi al pericolo, dalla Fiat 500, simbolo di un’Italia allegra e spensierata, alle foto vintage degli immigrati che sbarcavano nell’America delle opportunità per arricchirla con la loro passione e la loro intraprendenza.

Il regista del Padrino non nasconde la commozione nella voce partecipe del messaggio e si congeda poi con la fiducia incrollabile nella nostra forza e nel nostro saperci sempre rialzare con coraggio.

Un abbraccio solo virtuale dunque ma molto efficace per un messaggio potente e chiaro.

L’agenzia The Migrante di Los Angeles ha svolto il lavoro pro-bono e  il compositore Flavio Ibba ha realizzato la colonna sonora originale del video.

Il video è stato creato in collaborazione con l’ambasciata italiana e #WeAreItaly.

Sandra Orlando

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui