“Lettera A” di Pino Gaudino

122736

Amore,

impronta lasciata da un palpito di cuore,

dentro un tempo scompigliato

con il tormento…

Si nutre di attese che illudono i sogni.

Avvenente inferno è il tuo corpo,

indossa la mia anima quando la luna

si tinge di rosso…

Come gemme preziose,

gocce del tuo sudore adornano il mio petto.

Storditi dalla passione,

due destini fatti per sentire,

combattono in un letto fatto per unire…

Nel mezzo ondeggiano i tuoi occhi,

stelle che bruciano la mia ragione.

Previous articleLa matita ed il genio di Giotto
Next articleCiao Stefano. A noi restano “Solo cari ricordi”
Sono Giuseppe Gaudino, lavoro come operatore socio- sanitario presso un centro per diversamente abili. Il mio percorso letterario prende ispirazione dalla malinconia che circonda qualsiasi forma d’amore, quando l’energia vitale che il dolore infonde nell’anima diventa la strada per rinascere e giungere alla propria serenità interiore. Amo scrivere. Ho pubblicato un libro di poesie dal titolo “Se perdi il filo segui il cuore “, arrivato al secondo posto della IXa edizione 2020 del Premio Letterario Nazionale "Un libro amico per l’inverno". Con grande soddisfazione una mia poesia - "Destino senza meta" - è risultata vincitrice del Premio di Poesia e Narrativa “Città di Arcore 2019”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here