La vera forza siamo Noi…

108576

Per leggere i miei articoli, clikkare sul LINK e scorrere in basso :

https://screpmagazine.com/author/grazia-bologna/

E’ un periodo in cui gli animi sono accesi e la paura per questo obbrobrio che stiamo vivendo del “Coronavirus” incalza.

In questo momento una parola è troppa e i silenzi valgono più di mille parole.

Guardo dietro di me e vedo una donna forte, coraggiosa; mi guardo oggi e vedo una donna fragile e impaurita.

A volte ci angosciamo e immaginiamo altri mondi e tutto ciò che non può esistere.

Passiamo giornate sprecate dietro fantasie, dietro a un internet alla ricerca del nulla, e poi, d’improvviso, ci sentiamo crollare il mondo addosso quando ci rendiamo conto che, migliaia e migliaia di persone hanno perso la vita, ed altre la stanno rischiando per qualcosa di anomalo, un virus che si è insinuato indisturbato fra di noi: “Covid-19”

In questo momento in cui tutti siamo coinvolti in una violenta pandemia che ci preclude di vivere la nostra quotidianità, dovendo soffocare gli abbracci e la vicinanza fisica, ci stiamo rendendo conto come sia invece importante il contatto fra persone, che a causa dei social media sembrava avesse perso il suo valore ed invece quante coppie, in questo momento, sono costrette a stare distanti e soffrono.

Eh già, perchè Il vero amore è fatto di baci, di abbracci, di strette di mani, desiderare di condividere insieme i bei momenti e anche quelli tristi, per consolarsi a vicenda, e quando si è costretti a stare lontani, è una sofferenza immane.

Ma gioiamo al pensiero che tutto passerà e ci si ritroverà più uniti ed innamorati di prima.

A cosa servono le guerre, perchè essere rancorosi verso gli altri, perchè augurare il peggio alla gente…La vita è già difficile e complicata di suo…

Ed è proprio in questi momenti che dobbiamo essere affiatati ed unire le nostre forze.

Lottiamo, quindi,  compatti ed uniti e rispettiamo le regole per il bene nostro e dell’Umanità, restando distanti oggi, per ritrovarci più vicini domani…

“Sindrome di Coronavirus”

Un dolore al petto mi stringe il cuore,
no, non è mal d’amore
è paura, terrore, ansia.
Sembra di vivere in un film di fantascienza.
State a casa….State a casa!!!
Adoro starmene a casa,
rannicchiata sul divano
ad ascoltare musica e guardare la tv,
ma in questo modo forzato, proprio no,
è una vera prigionia!!!
Eppure non posso esimermi,
devo rispettare le regole a malincuore,
per il bene mio, per l’amore verso i figli,
per rispetto verso gli altri
affinchè questo cancro
che ha messo in ginocchio l’Umanità,
possa debellarsi e farci ritornare alla vita,
quella vita che tanti, prima,
non hanno saputo apprezzare
e adesso, invece,
chissà cosa darebbero per riaverla…

Quante volte presi dalla quotidianità, facciamo le stesse cose, e non ci soffermiamo a riflettere perchè stanchi e stressati.

Eppure riusciamo a dedicarci del tempo per mantenerci in forma: come  andare in palestra, dal parrucchiere e uscire nei fine settimana per andare a ballare, riunirci con amici, e mai, ci soffermiamo a riflettere, ma soprattutto a pregare.

In fondo tutto ciò che abbiamo è anche merito di qualcuno che sta al di sopra di noi e ci protegge.

Dovremmo guardare dietro di noi per renderci conto quanto, a volte,  siamo più fortunati di altri.

Purtroppo si sono persi tanti valori, nel tempo, e quello che sta accadendo adesso, dovrebbe aiutarci a cambiare ed  a modificare il nostro vivere.

MAI COME IN QUESTO MOMENTO SI HA VOGLIA DI PREGARE


Signore ti prego,
salvaci da questo male che ha colpito il mondo.
Forse hai voluto metterci alla prova!
Eravamo troppo presi da “NOI STESSI”,
dal nostro benessere, dal nostro narcisismo,
noncuranti delle sofferenze altrui.
Non ci sfiorava alla mente
che qualcosa avrebbe cambiato il nostro destino,
che qualcosa potesse colpirci.
Abbi pietà di noi, toglici da ogni male e proteggici.
Fà che questo sia un brutto sogno dal quale svegliarci
per ritornare a vivere ed amarci come tu ci hai insegnato.
“Amatevi gli uni con gli altri”.
In questo momento ci rendiamo conto di quanto superficiali siamo stati,
di quante cose avremmo potuto fare per alleviare le sofferenze altrui
ed invece abbiamo pensato solo a noi stessi, al nostro benessere.
Da questo incubo ne usciremo tutti frastornati e trasformati, ancor di più,
coloro che hanno subito la perdita dei loro cari e ne sono rimasti colpiti.
Confidiamo in Te Dio onnipotente, tu che sei eterno e puoi tutto.
Abbi pietà dei bambini innocenti che non hanno colpa
della leggerezza e della malvagità degli sciocchi.
Abbi pietà dei nostri figli che non hanno colpe e vivono in un mondo in cui si devono difendere.
Abbi pietà degli anziani che hanno bisogno delle nostre attenzioni e delle nostre cure.
Abbi pietà di noi e salvaci da questo male…Amen!

LA VERA FORZA SIAMO NOI PERCHE’ NOI SIAMO IL MONDO…VOGLIAMOCI BENE!!!

Grazia Bologna
Previous articleL’appello di Giorgia Butera
Next article“A chi” di A. Ariosto
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here