La piccola Alice

255202

C’era una volta una bambina di nome Alice, che fin da piccola aveva una grande passione per la scrittura.

Amava trascorrere le sue giornate a inventare storie e a scrivere su un vecchio quaderno che le era stato regalato dalla nonna.

Ogni sera, prima di andare a dormire, Alice si metteva a leggere le sue storie alla sua famiglia, che la ascoltava rapita e incantata dalla sua creatività. I genitori di Alice vedevano il talento della figlia e la incoraggiavano sempre di più a coltivare la sua passione per la scrittura.

Con il passare del tempo, Alice cominciò a scrivere storie sempre più lunghe e complesse, immergendosi completamente nel suo mondo immaginario.

Sognava di diventare un giorno una scrittrice famosa, capace di trasportare i lettori in mondi fantastici e incantati.

Alice creava mondi fantastici, personaggi straordinari e avventure entusiasmanti. Le sue storie erano piene di emozioni e colpi di scena, e mentre scriveva, si sentiva completamente immersa in un universo tutto suo.

La bambina trascorreva ore e ore a scrivere, completamente concentrata e felice. Le parole fluivano dalla sua mente alla carta con facilità, come se fosse destinata a narrare storie straordinarie.

Le sue storie diventavano sempre più straordinarie e coinvolgenti, e sentiva che aveva trovato la sua vera passione. Scrivere, le dava la libertà di esprimere se stessa e di condividere con gli altri il suo mondo interiore.

Con il passare del tempo, la bambina capì che scrivere era ciò che la rendeva davvero felice.
Così, continuò a scrivere, giorno dopo giorno, avventura dopo avventura, lasciando che la sua fantasia la guidasse in un viaggio infinito di parole e emozioni.

Quando compì dieci anni, la piccola Alice decise di partecipare a un concorso letterario per bambini e, con grande sorpresa di tutti, vinse il primo premio.

Da quel momento, la sua convinzione nel diventare una scrittrice aumentò sempre di più, spronata dalla gioia e dall’orgoglio che provava nel vedere il suo lavoro riconosciuto.

Con determinazione e impegno, Alice continuò a dedicarsi alla scrittura, affinando le sue abilità e sperimentando nuovi generi letterari. Nonostante gli ostacoli che incontrò lungo il suo cammino, non perse mai la fiducia in se stessa e nel suo talento.

E alla fine, il sogno di Alice si avverò: divenne una scrittrice famosa, ammirata da molti per le sue storie avvincenti e la sua capacità di emozionare i lettori.

E mentre girava il mondo per presentare i suoi libri, non dimenticò mai le origini della sua passione per la scrittura, ringraziando ogni giorno il destino che l’aveva condotta a realizzare il suo sogno più grande.

Angela Amendola

Previous articleIl Cottolengo
Next articleAppartenersi…
Mi chiamo Angela Amendola e vivo in Calabria dove sono nata. Appassionata di letteratura, poesia, musica ed in genere di tutte le espressioni artistiche , mi sono dedicata allo studio della poesia contemporanea e poco conosciuta. Attratta anche dalle sonorità della poesia dialettale, ho organizzato presentazioni di libri ed autori. Faccio parte di associazioni letterarie e musicali e nel 2017 ho fondato, assieme ad altri Soci Fondatori, l’Associazione “Accademia Edizioni ed Eventi” per la quale scrivo su ScrepMagazine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here