La perdita dell’anima

120486

I dubbi assillano il disordine,

frugo dentro cassetti impolverati,

cercando l’eclissi che trasforma

in ghiaccio il cielo del creato.

Blu cobalto i pensieri si svegliano,

fra le rotaie che uniscono i mondi

da noi partoriti…

Ma non trovano le fermate.

Il cammino tortuoso,

disegnato da un pittore matto,

attraversa il freddo dell’indifferenza…

La mente comanda il cuore.

Un velo di brina nasconde un viso

che non trova pace,

occhi senza colore,

piangono menzogne prive di sapore.

Previous articleIl “Premio Pasquale Mandato” a Mons. Francesco Savino
Next articleJacquemus e il letto nel campo di grano…
Sono Giuseppe Gaudino, lavoro come operatore socio- sanitario presso un centro per diversamente abili. Il mio percorso letterario prende ispirazione dalla malinconia che circonda qualsiasi forma d’amore, quando l’energia vitale che il dolore infonde nell’anima diventa la strada per rinascere e giungere alla propria serenità interiore. Amo scrivere. Ho pubblicato un libro di poesie dal titolo “Se perdi il filo segui il cuore “, arrivato al secondo posto della IXa edizione 2020 del Premio Letterario Nazionale "Un libro amico per l’inverno". Con grande soddisfazione una mia poesia - "Destino senza meta" - è risultata vincitrice del Premio di Poesia e Narrativa “Città di Arcore 2019”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here