La leggenda del papavero

215886

La leggenda del papavero

Si narra che in tempi lontani in una piccola casa vicino ad una foresta viveva una mamma vedova insieme al suo bambino. Erano molto ma molto poveri.
Un giorno, la povera madre, non avendo più nulla da mettere in tavola, mandò il suo ragazzo nel villaggio vicino da un cugino per farsi prestare del cibo.
La donna diede al ragazzo un bello zerbino che lavorava lei per non mandarlo via a mani vuote.
Il ragazzo si affrettò ad andarsene, la strada non era troppo lunga doveva solo attraversare la foresta, un campo, e al limite del campo c’era un villaggio dove abitava il cugino della  madre.
La madre baciò il figlio e lo mandò via con una preghiera che Dio lo aiuti di tornare sano e salvo.
Passarono diverse ore, ma il bambino non tornò.
Poi venne la sera, la donna cominciava a preoccuparsi e partì alla sua ricerca.
Attraversò la foresta chiamandolo.
Raggiunse il bordo del campo e ancora non vide il ragazzo.
Il suo cuore batteva all’impazzata e tante lacrime le rigavano le guance.
Iniziò a correre attraverso il campo, chiamandolo e guardando intorno con gli occhi.
Per tanta fretta, i piedi sanguinavano ma la donna non sentiva più le spine del campo che la pungevano ad ogni passo.
Pensava solo al bambino e pregava costantemente la MADRE DEL SIGNORE che il ragazzo fosse sano e salvo.
Ogni goccia di sangue dove cadeva si trasformava in un grande fiore rosso color sangue…fu così il campo si riempì di papaveri.
Alla fine trovò il bimbo.
Giaceva, sdraiato a terra perché debole e affamato com’era non aveva avuto la forza di raggiungere l’altro villaggio.
Contenta di averlo finalmente ritrovato, la donna prese in braccio il bambino e lo riportò a casa, ringraziando il cielo.
E da allora i papaveri sono rimasti nei campi per ricordare l’amore di ogni madre e lo sforzo e i sacrifici che essa fa per i propri figli.
Nessuno potrà mai contare tutti i papaveri del campo, così come nessuno può contare tutto quello che una madre fa per i propri figli.

Una mano divina
Dipinge la terra
Il vento mormora
Nella magia di un campo
Segretamente, il cielo bacia la sofferenza con un tramonto infiammato…
Colore rubato da un papavero

Trandafira Nechita

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here