Il mistero di Villa Fortuna (Parte 42)

133110

Per leggere la puntata precedente clikka sull’immagine qui sotto:

Il mistero di Villa Fortuna (Parte 41)

…Intanto Romano ed Erminia vivono felicemente il loro idillio ed il loro tempo fra serate danzanti, brindisi e fare all’amore.

Ecco sopraggiungere la telefonata di Marcello in un momento, in cui, i due stanno brindando alla loro ”Felicità”, quella felicità arrivata dopo tanto agognare.

Erminia risponde con aria allegra, non immagina minimamente ciò che il figlio sta per comunicarle.

Ma ahimè, lo sente singhiozzare con la voce tremula, che va e viene.

Si, proprio così…Marcello non riesce a parlare…Per un attimo s’interrompe anche la comunicazione.

Erminia, preoccupatissima, sale in camera e lo richiama al cellulare, ma con grande sorpresa, risponde Ivana che, presa dallo sconforto, la mette al corrente della grande disgrazia.

La donna rimane impietrita, non ha alcuna reazione. Non riesce ad emettere nessun suono, sembra quasi paralizzata.

Romano, non udendo più la sua voce, la raggiunge in camera per accertarsi che vada tutto bene; quando entra nella stanza, vede il volto della sua amata di un colorito pallido e priva di reazione, e sente dall’altro capo del telefono, la voce disperata della figlia che chiama la donna, svariate volte…

<< Erminia…Erminia…Erminiaaaaa….>>…Risponde lui…

Ivana non si cura nemmeno di salutarlo; gli racconta tutto frettolosamente, e lo supplica di prendere il primo volo per tornare, affinchè Erminia possa consolare il figlio.

Così i due si dirigono in aeroporto sopraffatti dalla paura e con la tensione alle stelle.

Tutto si svolge frettolosamente e, nell’arco di quattro ore, eccoli in ospedale  a fianco dei due giovani che si gettano fra le braccia di entrambi i genitori.

E’ una scena alquanto commovente, ma il peggio deve ancora venire…

Purtroppo l’infezione è andata in circolo per tutto il corpo senza possibilità di arrestarla e Lorella, da qualche ora, è entrata in coma.

Adesso si attende il momento in cui Dio la chiamerà a sè…

C O N T I N U A…

Grazia Bologna

Previous articleLessico contemporaneo
Next articleIl ritorno di Ninfea
Mi chiamo Grazia Bologna e vivo a Palermo. Affascinata sin da piccola dallo scrivere, ho rafforzato il mio “Estro Artistico” ispirandomi, soprattutto, all’Amore verso la Vita e alla Foto. Adoro tutto ciò che è arte. A volte posso rimanere ore ed ore ad ammirare un quadro ed emozionarmi. Amo viaggiare perché mi porta ad esplorare nuove culture, ma sono orgogliosa di vivere nella mia amata Sicilia che mi regala paesaggi di mare che, per me, sono un’immensa fonte d’ispirazione. Ho partecipato a vari Concorsi di Poesie e Racconti in cui ho raggiunto, per ben due volte il Podio, ed ho ricevuto varie menzioni e premi speciali. Imprenditrice in attività di Call Center, ho condotto trasmissioni televisive e radiofoniche in emittenti regionali private, trattando varie problematiche legate alla famiglia. Da Marzo 2018 collaboro con “ScrepMagazine” come Socio di Accademia Edizioni ed Eventi curando la rubrica “Racconti di Vita Vissuta” e trattando argomenti vari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here