Passi della vita

Continuo a raccogliere i germogli

nelle ferite fatte da passi pesanti

che la vita ha segnato

con la frusta della sofferenza.

Non mi arrendo.

Vivrò
come il mio cuore mi dirà.

Amerò come solo l’anima può fare

ignorando la tristezza.

Nessun rimpianto per quello che ho vissuto.

I rimpianti chiudono migliaia di porte…nel tempo.

Trandafira Nechita

2 Commenti

  1. Ciao Sorella Trandafira, che i tuoi germogli possano, sin d’ora, fiorire e profumare – sanando – le ferite, annullando sofferenza e pesantezza di “scarpe dei nostri cavalieri”.
    Ama e segui il cuore, ma il timone dei tuoi passi sia dominato dalla dea Ragione.
    germano (pseudonimo di Michele DI GIUSEPPE)

  2. (…)
    E noi, scarpe dei nostri cavalieri,
    siam calpestati come suole esterne:
    sui tappeti fini;
    contro l’acceleratore, nostro sogno;
    sulle zolle, umide pel nostro sudore…

    noi scarpe, scarpe, sempre scarpe:
    (…)

    germano
    (al fine di approntare la connessione della citazione precedente)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui