Grandi effetti speciali per una serie fantasy che non farà rimpiangere la fine di Games of thronesHis dark materials–Queste oscure materie, prodotta da HBO E BBC e dal 1 gennaio in onda su Sky Atlantic.

Utilizzo a profusione di effetti speciali per la costruzione di questo straordinario mondo digitale, creato da Philip Pullman, che vi lascerà senza fiato: un “altrove parallelo” popolato da esseri fantastici e in cui ogni umano ha un suo alter ego magico che lo accompagna, il daimon, anima personale travestita dal corpo di  un animale.

Tutto è ben assestato e organizzato in questo regno e vigono leggi severe gestite dalla massima autorità: il Magisterium, un’entità simile alla Chiesa che detiene i poteri e cela oscuri segreti. A creare una piccola rivoluzione la comparsa di Lyra Belacqua ( la bravissima Dafne Knee) una ragazzina dal passato nascosto. Lyra, scappata dal collegio per cercare l’amico Roger ( Lewin Lloyd), nel suo viaggio incontrerà vari personaggi tra cui Mrs Coulter ( Ruth Wilson).

È sicuramente Dafne KneeLyra, appena 14 enne, la vera star della serie Hbo e l’elemento catalizzatore; l’attrice afferma (appena scelta come protagonista) di aver letto in pochi giorni tutti  i libri per calarsi immediatamente nel ruolo di Lyra, consapevole di dover affrontare un personaggio molto conosciuto e amato.

La serie è, infatti, tratta dalla celebre trilogia di Philip Pullman che esordì nel 1995 col primo volume La bussola d’oro.

La forza di Dafne traspare in una recitazione misurata, energica, ma mai sopra le righe, regalando una figura di Lyra molto intensa.

Pantalaimon, il daimon ermellino che la accompagna, crescerà e si evolverà insieme a lei,  fino alla sua completa maturità. Una sorta di coscienza che la guida e che le indica la retta via, assestandone forza, decisione, sicurezza e intraprendenza pur non invadendo la sua personalità. Un monito per i tanti ragazzini che si approcciano alla serie con entusiasmo, potendo trarne anche giusti insegnamenti su amicizia, ascolto dell’altro, responsabilità.

A creare gli effetti visivi gli  esperti di CGI;  l’ ermellino virtuale è stato uno dei lavori più difficili da effettuare : dovendo interagire in molte scene anche fisicamente con Lyra, sono stati utilizzati veri animali.

Anche gli adulti troveranno comunque la serie interessante, trascinante e avvincente per il giusto dosaggio di magia, avventura mistero e azione. Asriel ( interpretato da James McAvoy) combatte una dura battaglia contro il Magisterium e le sue malefatte sull’ umanità con una feroce e diretta critica contro gli abusi politici e la strumentalizzazione del potere religioso.

Non solo dunque una serie per adolescenti bramosi di fantasy ma anche una giusta riflessione su una realtà non molto dissimile da quella di oggi.

Sandra Orlando 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui