Fermate il mondo, io voglio scendere!

228062

Da diverse notti non riesco a prendere sonno.
Quel mare che tanto io amo, quelle coste calabresi, attraversate nel tempo da grandi civiltà, ora sono un tappeto di morte.
Immagino tante mani disperate che, nel buio della notte, cercano aiuto, tante voci soffocate dalle onde perigliose, corpi galleggianti, vinti da un tragico destino.

Come ci si deve sentire quando le forze vengono meno, quando si respira acqua e paura, quando una madre non trova più con gli occhi il proprio figlio, sfuggitogli dalla stretta, quando anche l’istinto di sopravvivenza di una mamma, che è il più forte, il più agguerrito, è costretto ad arrendersi, quando è facile intuire che le ombre si avvicinano, che ognuno si deve salvare da solo?
Come siamo diventati così brutti dentro?
Cosa stiamo aspettando a rimboccarci le mani?

Siamo tutti colpevoli di questo orrore, non solo chi detiene il potere.
Non si salverà questa umanità perché non esiste una concreta, seria politica di solidarietà, perché non esiste l’amore verso il prossimo.

Fermate il mondo!
Io voglio scendere!

Piera Messinese

Clicca il link qui sotto per leggere il mio articolo precedente:

“A Corajisima”

Previous articleVittime di mare
Next articleSeparazione e divorzio: dal 1°marzo 2023 meno di un anno per dirsi addio!
Sono nata il 13 Novembre del 1966 a Lamezia Terme, in Calabria, ove risiedo. Sono sposata ed ho una figlia. Se dovessi scegliere un attributo che possa caratterizzarmi, questo sarebbe “eclettica”. Sono “governata da uno spirito fortemente versatile” che mi dà energia, per cui mi sento letteralmente assetata di nuovi stimoli. Sono innamorata della scrittura da sempre e la mia formazione classica ha contribuito a mantenere vivo in me tale sentimento. Grazie alla passione per i classici latini e greci in primis ed in seguito agli studi universitari in Medicina e Chirurgia, ho potuto rendere creativa la mia elasticità mentale. Ma “illo tempore fu il Sommo” a rubarmi il cuore e così “Galeotta fu la Divina". Amo, quindi, leggere e scrivere e ritengo che ciò sia fondamentale per la crescita di ogni individuo. Flaubert diceva: _”Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi o, come fanno gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.”… Sono Socia Fondatrice di “Accademia Edizioni ed Eventi”, Associazione culturale con sede a Roma che si occupa di cultura e di promuovere il talento. Scrivo su SCREPmagazine, rivista dell'Associazione, su cui curo varie rubriche.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here