Esprimiti con un sorriso

142855

L’essere umano utilizza il volto volontariamente, ma anche in modo involontario, per trasmettere un’infinità di stati d’animo ed emozioni, seguiti da atteggiamenti.

Di norma, associamo il sorriso ad uno stato di felicità, di gioia. Immaginiamo una persona con un sorriso smagliante, in cui mostra tutta la sua dentatura. Ma, in realtà, il sorriso può avere una vastità di significati, derivati da una diversità culturale, dalle relazioni che si creano nel tempo, dalle situazioni. Tutti questi punti influenzano il nostro modo di sorridere.

Conosciamo insieme i vari sorrisi per poterli identificare:

  • Sorriso Duchenne: è l’unico sorriso VERO, che esprima davvero felicità. Oltre agli angoli della bocca rivolti verso l’alto, possiamo notare un sollevamento delle guance che lascia delle rughe (dette zampe di gallina).

  • Sorriso falso: gli occhi non vengono coinvolti da questo sorriso. Non esprime gioia e, per assurdo, è quel classico sorriso che utilizziamo per entrare in relazione con gli altri ogni giorno (un sorriso falso scatta, per esempio, nel momento esatto in cui ci viene chiesto di sorridere per una foto).
  • Sorriso di disprezzo: il disprezzo è collegato a qualcosa che si ritenga sgradevole, che vada contro i nostri valori, e può essere rivolto ad una persona, ad una situazione o ad un argomento in particolare.

  • Sorriso seduttivo: chiunque voglia sedurre, crea un sorriso accompagnato da un contatto visivo diretto. Innalzamento degli angoli della bocca, palpebra inferiore dell’occhio tesa, non avviene MAI un innalzamento delle guance, e la testa verso destra o sinistra.

  • Sorriso ironico: sorriso che nasce quando prendiamo in giro qualcuno o noi stessi (viene chiamato sorriso di Chaplin).

  • Sorriso compiaciuto: labbra socchiuse ma tirate leggermente da una parte, donando al sorriso un aspetto asimmetrico.

  • Sorriso a bocca chiusa: labbra che si incurvano dolcemente, guance che si sollevano, dando l’illusione che stiano sorridendo anche gli occhi.
  • Sorriso di incoraggiamento o ascolto: sorriso appena accennato, a labbra socchiuse, ma lasciate morbide.

Nella vita quotidiana sorridiamo spesso. Chi non conosce le tecniche della comunicazione non verbale pensa che ogni sorriso esprima felicità o qualcosa di positivo. Ma i sorrisi hanno mille sfaccettature, come abbiamo potuto notare.

E voi, quale sorriso mostrate di più?

Giulia Trio

Per leggere il mio articolo precedente, clicca l’immagine qui sotto:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here